Titoli di Stato e spread: nelle prossime settimane atteso giudizio Fitch e Moody’s su Italia

In un contesto di mercato che a causa di diversi fattori vede l’attenzione degli investitori internazionali nuovamente focalizzata sull’andamento dello spread BTP-Bund, diventa fondamentale monitorare il giudizio degli analisti delle agenzie di rating. Ecco il calendario delle prossime settimane

Titoli di Stato e spread: nelle prossime settimane atteso giudizio Fitch e Moody's su Italia

Nel corso dell’ultimo mese lospread tra BTP e Bund è aumentato di quasi 30 punti percentuali, con il valore del differenziale tra il decennale italiano e l’omologo tedesco che si è spinto sui massimi dal giugno del 2013.

Indubbiamente sono diversi i fattori che hanno contribuito a far salire lo spread tra i titoli di Stato di Italia e Germania. Il quadro macroeconomico in rallentamento negli ultimi mesi, le tensioni politiche seguite alle elezioni del 4 marzo scorso e le attese di un cambio di gestione nella politica monetaria della BCE per il futuro prossimo sono alcuni degli elementi che maggiormente hanno portato a questo movimento.

Calendario rating e outlook Italia

All’interno di questo scenario, gli investitori devono monitorare con particolare attenzione anche quelle che sono le visioni sul merito creditizio italiano delle principali agenzie di rating internazionali.

La prima a diffondere al mercato la propria revisione sarà il prossimo 31 agosto Fitch, con l’agenzia di rating che attualmente ha una visione stabile e un rating BBB sull’Italia. A inizio settembre, il 7, sarà la volta di Moody’s.

Gli analisti Usa hanno un rating Baa2 ma soprattutto una visione negativa che potrebbe dunque portare a un eventuale taglio del merito creditizio del Paese. Il 26 ottobre sarà invece l’occasione per scoprire il giudizio sull’Italia di S&P, attualmente visto stabile a BBB.

I rating attesi per gli altri Paesi europei entro fine agosto

Guardando il calendario di pubblicazione delle revisioni del merito di credito nazionali delle agenzie di raging Moody’s, Fitch, S&P e DBRS si nota che l’appuntamento italiano del prossimo 31 agosto non è l’unico che interessa da qui a fine agosto Stati europei.

Il prossimo venerdì 24 agosto, Moody’s diffonderà infatti gli aggiornamenti sul merito di credito di Romania e Svezia. La settimana seguente, il 31 agosto, la stessa agenzia di rating Usa pubblicherà gli aggiornamenti sulla Slovenia.

Nel corso della stessa giornata anche Fitch e S&P saranno protagoniste. Oltre che sull’Italia, gli analisti dell’agenzia di rating franco-americana diffonderanno gli aggiornamenti sul merito di credito dell’Ungheria. S&P esprimerà invece il suo giudizio su Lituania, Romania e Svezia.

Iscriviti alla newsletter "Risparmio e investimenti" per ricevere le news su Agenzie di rating

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.