Petrolio: IEA taglia le stime sulla domanda globale

Il prezzo del petrolio alle prese con l’ultimo report dell’EIA: cosa sta per accadere?

Petrolio: IEA taglia le stime sulla domanda globale

Il prezzo del petrolio alle prese con l’ultimo report dell’IEA.

L’agenzia ha formulato nuove previsioni sul mercato riguardanti sia l’anno corrente che il prossimo ed ha rivisto al ribasso le sue più recenti stime sulla domanda.

Il tutto, si noti, non senza puntare il dito contro il coronavirus e la ridotta mobilità da esso derivante.

Prezzo del petrolio: cosa aspettarsi dalla domanda nel 2020 e 2021?

Per l’anno corrente l’International Energy Agency ha tagliato le sue previsioni sulla domanda globale di greggio di 140.000 barili al giorno a 91,1 milioni. Un stima, questa, tale da riflettere un crollo di 8,1 mbd su base annua.

Non andrà tanto meglio nel 2021, quando la domanda si attesterà a 97,1 milioni di barili (-240.000 barili al giorno rispetto alla stima precedente).

Il prezzo del petrolio ha a lungo sofferto lo sbilanciamento del mercato venutosi a creare con l’arrivo del 2020 per cui le previsioni dell’IEA hanno suonato un nuovo campanello d’allarme.

Le revisioni ribassiste degli esperti hanno trovato ragion d’essere in due fattori:

  • l’ancora elevato numero di contagi;
  • la debolezza del settore aereo e la ridotta mobilità.

“Le continue incertezze sulla domanda causate dal COVID-19 e la possibilità di una maggiore produzione indicano che il riequilibrio del mercato petrolifero rimane una questione delicata.”

Si legge nel report. Nonostante il rafforzamento degli ultimi tempi, dunque, il prezzo del petrolio continuerà ad essere monitorato con costante attenzione.

Argomenti:

Petrolio

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories