Pensioni oggi, aumenti dal 1° gennaio 2018? Macché, arriva il conguaglio Inps

Pensioni oggi, tra notizie positive e negative: da un lato è previsto l’aumento degli assegni dal 1° gennaio 2018 ma dall’altro si avvicina il giorno del conguaglio Inps. Ecco tutte le novità.

Pensioni oggi, aumenti dal 1° gennaio 2018? Macché, arriva il conguaglio Inps

Pensioni oggi, tra le novità del giorno arriva la notizia che, a partire dal 1° gennaio 2018, gli assegni dei pensionati torneranno ad aumentare d’importo dopo due anni di blocco.

L’importo dell’aumento sulle pensioni sarà pari al 1,1%: è questa la novità che oggi si legge in Gazzetta Ufficiale e nel decreto del MEF e del Ministero del Lavoro del 20 novembre 2017.

L’aumento delle pensioni si basa sulle stime Istat in merito alla variazione dell’inflazione del 2017.

Tuttavia, sebbene dopo due anni di blocco sia finalmente prevista la perequazione e l’aumento sugli assegni pensionistici, è bene ricordare che a partire dal 2018 l’Inps presenterà il suo conto.

Si tratta del recupero delle somme indebitamente accreditate dal 2015 e dalla differenza del tasso di inflazione Istat provvisorio e definitivo registrato nel 2014.

Ecco tutte le notizie sulle pensioni oggi e sugli aumenti e recuperi previsti nel 2018.

Pensioni oggi, aumenti dal 1° gennaio 2018

In merito alle pensioni oggi, la buona notizia c’è e riguarda il fatto che finalmente a partire dal 1° gennaio 2018 gli assegni dei pensionati aumenteranno grazie al meccanismo di perequazione delle pensioni spettante per l’anno 2017 che ha registrato una variazione dell’inflazione dell’1,1%.

A stabilirlo è il decreto del Ministero del Lavoro pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 novembre 2017.

Si tratta del meccanismo di perequazione, al centro di dibattito negli ultimi mesi a causa della sentenza della Consulta sulla costituzionalità del bonus Poletti, con il quale è prevista la rivalutazione dell’importo degli assegni delle pensioni sulla base dell’inflazione.

Come saranno stabiliti gli aumenti? In base alle notizie riportate ad oggi, le pensioni che aumenteranno di più saranno quelle più basse: la regola prevede che gli aumenti vengano erogati sulla base di determinati scaglioni.

Aumento pieno per gli assegni più bassi e progressivamente inferiore per chi ha già una pensione oggi di importo elevato. Più nel dettaglio, gli aumenti saranno così determinati:

  • adeguamento al 100% per le pensioni fino a 3 volte il trattamento minimo Inps;
  • adeguamento al 95% per le pensioni fino a 4 volte il trattamento minimo Inps;
  • adeguamento al 75% per le pensioni fino a 5 volte il trattamento minimo Inps;
  • adeguamento al 50% per le pensioni superiori a 5 volte il minimo Inps;
  • adeguamento al 45% per le pensioni superiori a 6 volte il minimo Inps.

Si ricorda che il trattamento minimo sulle pensioni Inps oggi è pari nel 2017 a 501,89 euro.

Pensioni oggi, la cattiva notizia è il conguaglio Inps

Non ci sono soltanto buone notizie per i pensionati perché, accanto all’aumento degli assegni vi sarà, dopo anni di rinvii, il recupero degli importi indebitamente versati dall’Inps nel 2015.

La vicenda riguarda il fatto che nel 2015 l’inflazione registrata è stata più bassa di quanto previsto e che quindi gli importi erogati a titolo di perequazione dovranno essere in parte restituiti.

Il rimborso delle pensioni dovuto oggi dai pensionati all’Inps era stato bloccato sia nel 2016 che nel 2017 ma al momento non vi sono proroghe.

In media si tratterà di una somma pari a circa 20 euro di conguaglio che l’Inps dovrà effettuare, con una trattenuta direttamente sull’assegno, e l’ipotesi è che venga fatto in quattro rate di pari importo.

Si attendono a tal proposito novità dall’Inps ma il rischio è che gli aumenti sugli assegni delle pensioni oggi vengano di fatto annullati dal conguaglio Inps ormai quasi ufficiale.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Pensione

Argomenti:

INPS Pensione

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.