Ecco i migliori Ceo d’Italia del 2018 secondo Forbes e Business International

Consegnati i Ceo Italian Awards 2018, 9 i premiati che si sono distinti per competenza, professionalità e audacia.

Ecco i migliori Ceo d'Italia del 2018 secondo Forbes e Business International

Quali doti deve avere un buon Chief Executive Officer? Secondo Business International e Forbes Italia, che da quest’anno hanno deciso di premiare i migliori top manager alla guida di aziende italiane, qualità indispensabili sono competenza, professionalità e audacia.

Così per il 2018 sono stati incoronati quelli che si sono distinti ognuno nel proprio settore, portando la propria società di appartenenza a raggiungere ottimi risultati sia in Italia che all’estero.

Nove le categorie dei Ceo Italian Awards, altrettanti i premiati, tra i quali una sola donna.

Il premio

Dirigere una grande azienda e aiutarla a crescere anche al fuori dei confini nazionali, facendola diventare un luogo piacevole in cui lavorare, è un compito non facile.

C’è, però, chi ci riesce e anche bene. Per questo Business International, divisione di Fiera Milano Media, società del gruppo Fiera Milano, e Forbes Italia hanno istituito il Ceo Italian Awards, un riconoscimento per i top manager più innovativi che guidano con successo la propria azienda.

La prima edizione del premio si è svolta nell’ambito dell’Executive Summit 2018, evento annuale dell’executive club al quale partecipano rappresenti istituzionali, esperti e manager per confrontarsi sull’andamento dei mercati e analizzare le previsioni dell’anno successivo, al fine di cogliere opportunità di crescita.

I premiati

Veniamo dunque alle stelle del management aziendale che hanno brillato nel 2018. I Ceo alla guida di aziende italiane premiati sono stati 9, uno per ogni categoria prevista dal premio. I top manager sono stati scelti tra ben 200 nomi del ranking Forbes, tutti operanti in Italia.

I vincitori “si sono distinti per competenza, professionalità e audacia, rendendo le loro imprese più competitive sui mercati internazionali e, in molti casi, anche luoghi migliori dove lavorare”.

Ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento nel settore Energy è stato Valerio Camerano, ceo di A2A, mentre l’amministratore delegato di Illycaffè, Massimiliano Pogliani, ha trionfato nel settore Sustainability.

Stefano Barrese di Banca dei Territori vince nella categoria Retail Banking, il numero uno di Bulgari,Jean Cristophe Babin, si è imposto nella categoria Luxury, mentre Claudo Marenzi, presidente di Herno, ha prevalso in quella Fashion.

Il premio delle sezioni Enterteinment, Food e Vision è andato rispettivamente a Franco Gattinoni, presidente Gruppo Gattinoni, al ceo di Fratelli Baretti, Alberto Beretta, e al ceo Sisal, Emilio Petrone.

Mimma Posca, ad di Italia Vranken Pommery, è l’unica donna premiata e ha vinto nella categoria Female. Segno che anche nel mondo manageriale italiano, la parità è ancora lontana, tanto da dover istituire una categoria a parte appositamente per le donne, ancora numericamente inferiori rispetto agli uomini nella guida di grandi aziende.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Italia

Argomenti:

Italia Forbes

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.