iOS 13.3: allarme sicurezza su iPhone e bambini, cosa fare

iOS 13.3 contiene un bug di sicurezza che mette a rischio i più piccoli: il controllo parentale di iPhone non sarebbe sicuro per i bambini. Ecco cosa fare e come difendersi.

iOS 13.3: allarme sicurezza su iPhone e bambini, cosa fare

Allarme sicurezza nell’ultimo aggiornamento iOS 13.3, che coinvolge tantissimi iPhone di ultima generazione (compatibili con l’update) e una funzione di controllo parentale pensata per i bambini ma che in realtà li esporrebbe a diversi rischi.

Il nuovo iOS 13.3 contiene infatti una grave vulnerabilità che riguarda proprio la novità principale dell’aggiornamento: il controllo parentale introdotto da Apple punta infatti a rendere più sicuri i dispositivi iPhone e iPad utilizzati dai minori (come quelli protagonisti dell’ultimo spot di Natale).

Queste restrizioni, che possono essere applicate a piacere dai genitori, non sono però del tutto efficaci, anzi: a causa di un bug è possibile aggirarli, mettendo così a rischio i più piccoli potendo entrate in contatto con sconosciuti anche con le barriere di sistema impostate.

iOS 13.3: è allarme sicurezza per i bambini, cosa fare e come difendersi

Trattandosi di impostazioni di controllo parentale, è chiaro che sono proprio i più piccoli a essere esposti: secondo CNBC questo errore di sistema è sfruttabile con l’iPhone bloccato e con i contatti non sincronizzati su iCloud.

Stando quanto riportato, ci sono due modi per aggirare questo sistema: il primo è aggiungendo un contatto in rubrica attraverso un messaggio ricevuto da una persona a noi sconosciuto. Nonostante le misure adottate è possibile aggiungere la persona all’interno della lista contatti e, di conseguenza, comunicare attraverso messaggi e videochiamate tramite FaceTime.

L’altro metodo alternativo è attraverso Siri e coinvolge Apple Watch. Basta chiedere all’assistente vocale di mandare un messaggio o un numero di telefono a nostra scelta, anche se quest’ultimo non è stato salvato nella rubrica (e quindi, attraverso il controllo parentale, non dovrebbe essere possibile contattare).

Cosa è possibile fare per difendersi? Apple ha fatto sapere che per risolvere il bug è sufficiente attivare la sincronizzazione con iCloud e che sarà presto diffuso un aggiornamento dedicato per risolvere un bug che rappresenta un vero e proprio incidente di percorso.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO