Movimento Animalista: il programma della Brambilla e i sondaggi per le elezioni politiche

Il Movimento Animalista diventa realtà: i sondaggi e il programma di Michela Brambilla che alle elezioni politiche sarà assieme al partito di Silvio Berlusconi.

Movimento Animalista: il programma della Brambilla e i sondaggi per le elezioni politiche

Dopo la presentazione ufficiale del Movimento Animalista, nuova forza politica ideata da Silvio Berlusconi e portata avanti da Michela Brambilla, vediamo chi ha aderito e i sondaggi in vista delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo.

L’associazione si propone come scopo quello di tutelare il patrimonio naturale, gli animali e i loro diritti. Presidente del Movimento Animalista è stata nominata Michela Vittoria Brambilla, che alle elezioni del 4 marzo sarà candidata tra le fila di Forza Italia nel collegio, più che blindato, Lombardia 1.

Movimento Animalista: programma e chi ha aderito

Da quando Silvio Berlusconi ha reso noto all’intera nazione il suo affetto per i suoi cani attraverso numerosi servizi fotografici e video, fin da subito si era iniziato a parlare della nascita di una forza politica che si potesse ispirare ai valori ambientalisti e della difesa degli animali.

Ecco dunque che il 23 maggio 2017 a Milano avviene la presentazione ufficiale del Movimento Animalista, che si struttura come un’associazione senza scopo di lucro non nascondendo però fin da subito la sua ambizione di prendere parte anche alla vita politica del paese.

Ispiratore dunque del Movimento è Silvio Berlusconi, mentre l’attuale deputata di Forza Italia ed ex ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla è stata insignita della carica di presidente dell’associazione.

Il Movimento Animalista si è poi organizzato con una struttura di coordinamenti regionali, provinciali e cittadini. Vice presidente è stato nominato Edgar Meyer, già presidente di Gaia Animali e Ambiente onlus, ma molte altri esponenti di spicco del settore ambientalista e della tutela degli animali potrebbero decidere di aggregarsi.

L’idea di fondare il Movimento animalista viene dal basso, nasce dalla presa d’atto della generale insensibilità per la tutela dei diritti degli animali da parte di chi, a tutti i livelli, ci governa. Assistiamo ad un paradosso: mentre la società civile è sempre più attenta ai temi animalisti, politici e amministratori quando va bene li ignorano e quando va male prendono la direzione contraria, in ossequio a lobby controinteressate che si presumono portatrici di voti. Ebbene, noi siamo qui non solo per ricordare che votano anche gli amici degli animali, e sono la maggioranza, ma soprattutto per dare al nostro impegno, finora di natura sociale, un chiaro sbocco politico.

Altri punti del programma sono l’opposizione ai circhi dove vengono utilizzati animali, l’assistenza veterinaria gratuita per i padroni meno abbienti, l’opposizione al piano abbattimento lupo e alla macellazione rituale.

Spulciando il programma elettorale del centrodestra, si può vedere come sia presente la proposta di un codice delle norme a tutela dei diritti degli animali domestici e di affezione.

I sondaggi

Quando ha parlato alla presentazione del Movimento Animalista, Silvio Berlusconi snocciolando una serie di numeri frutto di indagini commissionate si è sbilanciato fino a parlare di una forza politica capace di poter raggiungere anche il 20%.

Una stima più che lusinghiera e che andrebbe a scavalcare anche quella di Forza Italia. Tutta una serie poi di sondaggi parlavano di un Movimento che poteva ambire al raggiungimento del 3%.

Nel suo consueto sondaggio politico settimanale per il Tg La7, dal 25 settembre l’istituto EMG Acqua ha iniziato anche a includere il Movimento Animalista, che al suo esordio è stato attestato all’1,4%.

Dopo questo incoraggiante inizio nei sondaggi, le indagini settimanali sempre condotte da EMG, hanno iniziato a paventare un costante calo per il Movimento, tanto che a fine ottobre veniva dato allo 0,8%.

Alla fine comunque alle elezioni del 4 marzo il Movimento Animalista confluirà tra le fila di Forza Italia assieme a Rinascimento di Vittorio Sgarbi. Con il centrodestra quindi sarà candidata Michela Brambilla nel collegio Lombardia 1.

In una tornata elettorale che si preannuncia essere molto incerta ed equilibrata, questa nuova forza politica potrebbe portare alla causa del centrodestra voti che, una volta chiuse le urne, potrebbero anche risultare dicisivi.

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Silvio Berlusconi

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Potrebbero interessarti

Alessandro Cipolla -

Salvini vs Berlusconi: possono veramente governare insieme?

Salvini vs Berlusconi: possono veramente governare insieme?

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla -

“Come alla Standa”, Berlusconi pronto ad accogliere gli impresentabili dei 5 Stelle

“Come alla Standa”, Berlusconi pronto ad accogliere gli impresentabili dei 5 Stelle

Commenta

Condividi

Alessandro Cipolla -

Milan, il Corriere rivela: “Yonghong Li in bancarotta già da prima di comprare il club”

Milan, il Corriere rivela: “Yonghong Li in bancarotta già da prima di comprare il club”

Commenta

Condividi