Cogoleto, saluto romano in consiglio comunale nel Giorno della Memoria

Mario D’Angelo

28/01/2021

28/01/2021 - 22:10

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Tre consiglieri comunali di Cogoleto, facenti parte della minoranza di destra, hanno espresso il loro voto contrario tendendo le braccia. Il presidente ligure Toti: «Gesto da condannare senza se e senza ma»

Cogoleto, saluto romano in consiglio comunale nel Giorno della Memoria

Saluto romano in consiglio comunale nel Giorno della Memoria. È accaduto a Cogoleto, in provincia di Genova, nel corso della seduta di ieri, 27 gennaio. Il sindaco del Comune ligure, Paolo Bruzzone, ha denunciato e documentato il fatto con un video, che mostra tre consiglieri comunali della minoranza di centrodestra votare con il saluto romano, invece che con la semplice alzata di mano.

Cogoleto, saluto romano durante il consiglio comunale

I tre consiglieri coinvolti, Francesco Biamonti, Valeria Amadei e Mauro Siri (rispettivamente un leghista, uno di Fratelli d’Italia e un indipendente) hanno negato che il gesto volesse richiamare il saluto fascista. Il video, circolato largamente sui social, mostra i tre tendere il braccio quasi in contemporanea per esprimere il loro voto contrario.

Su Facebook, il sindaco Bruzzone ha scritto: “Mi preme condannare con forza tale gesto, appartenente alla simbologia fascista, che evoca valori politici di intolleranza, odio e discriminazione razziale”.

Pertanto, aggiunge Bruzzone, quanto accaduto non può e non deve “passare inosservato nel rispetto di tutte le persone che, a causa dell’ideologia a cui rimandano quelle braccia tese [...] hanno vissuto gli orrori del passato”.

Il consigliere Biamonti, per tutta risposta, ha annunciato di voler querelare il sindaco e gli altri consiglieri per diffamazione: “La caccia alle streghe è ricominciata”, ha detto. “Nessuno può permettersi di infangare il mio nome né tantomeno quello del mio partito”.

Una foto dei tre è stata twittata anche dal segretario del PD Nicola Zingaretti, poco prima delle consultazioni al Quirinale.

Ma l’evento è stato condannato anche dal presidente della Liguria Giovanni Toti: “Quello che è accaduto a Cogoleto non è tollerabile e va condannato, senza se e senza ma. I consiglieri che durante il consiglio comunale hanno fatto il saluto romano, oltre a commettere un reato, hanno offeso nel Giorno della Memoria tutte le vittime della follia criminale nazifascista”.

Argomenti

# Lega

Iscriviti alla newsletter

Money Stories