Borsa oggi, 28 dicembre 2020: Trump e Brexit spingono il Ftse Mib

Luca Fiore

28/12/2020

28/05/2021 - 09:41

condividi

Seduta positiva per la Borsa oggi, 28 dicembre 2020, dopo il via libera di Trump al piano di aiuti all’economia USA e l’accordo per l’uscita di Londra dall’UE. Sul Ftse Mib riflettori puntati sulle azioni Leonardo e Pirelli. Spread sotto 110 punti.

Borsa oggi, 28 dicembre 2020: Trump e Brexit spingono il Ftse Mib

Segno più per la Borsa oggi dopo il via libera arrivato dal Presidente USA Donald Trump al piano di aiuti all’economia e il deal per regolare l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea.

Buone nuove arrivano anche dall’avvio del piano vaccinale contro la pandemia da Covid-19 che, a regime, per il nostro Paese dovrebbe prevedere 450 mila dosi alla settimana.

In corrispondenza dello stop alle contrattazioni in Europa l’eurodollaro quota sopra 1,22 a 1,22203 (+0,59%) mentre il future con consegna marzo sul Brent si attesta a 51,29 dollari (-0,1%).

Borsa oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib chiude in rialzo

Al termine della prima seduta della settimana il Ftse Mib si è fermato a 22.288,52 punti, +0,71% rispetto al dato precedente, mentre lo spread è sceso del 3,4% a 107 punti base.

Sul Ftse Mib spicca il +2,54% di Pirelli ed il +0,71% di Leonardo in scia dell’accordo che regola gli scambi commerciali tra UE e Gran Bretagna.

Chiusura in rialzo di mezzo punto percentuale per Saipem (+0,51%): la Direzione degli Armamenti Navali del Segretariato Generale della Difesa ha acquisito il sistema di soccorso subacqueo, ideato da Saipem Spa e Drass, che sarà destinato come dotazione specialistica della nuova nave per operazioni subacquee e di soccorso di sommergibili denominata SDO-SuRS (Special Diving Operations – Submarine Rescue System) della Marina Militare Italiana.

Giornata positiva per il comparto delle utilities: A2A ha segnato un +2,21%, Hera un +1,7%, Terna un +1,82% ed Enel un +0,9%.

Aggiornamento ore 13: Leonardo e Pirelli spingono il Ftse Mib

Alle 13 il Ftse Mib registra un rialzo dello 0,84% (22.316,16 punti), il Dax avanza dell’1,56% ed il Cac40 guadagna l’1,21%.

Indicazioni positive anche quelle che arrivano dallo spread, in rosso del 2,27% a 108 punti base.

Sul Ftse Mib spicca il +4,13% di Pirelli ed il +1,67% di Leonardo in scia dell’accordo che regola gli scambi commerciali tra UE e Gran Bretagna.

Nel comparto bancario, denaro anche sull’accoppiata formata da Intesa Sanpaolo (+1,36%) e UniCredit (+1,17%).

Più 2% tondo per Saipem: la Direzione degli Armamenti Navali del Segretariato Generale della Difesa ha acquisito il sistema di soccorso subacqueo, ideato da Saipem Spa e Drass, che sarà destinato come dotazione specialistica della nuova nave per operazioni subacquee e di soccorso di sommergibili denominata SDO-SuRS (Special Diving Operations – Submarine Rescue System) della Marina Militare Italiana.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

A due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,56%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,71% e il future sul Nasdaq sale dello 0,65%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, bene il comparto bancario

A Piazza Affari il paniere delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi passa di mano a 22.319,03 punti, +0,85% rispetto al dato precedente, mentre lo spread registra una contrazione di oltre un punto percentuale a 109 punti base.

Andamento simile per il Dax (+1,2%) mentre il Cac40 guadagna lo 0,5%. Il londinese Ftse100 oggi è chiuso.

Nei primi scambi sul Ftse Mib spicca il +2,75% di Pirelli, il +1,56% di Prysmian e, tra i bancari, il +2,26% di BPER, il +1,4% di Intesa Sanpaolo ed il +1,29% di UniCredit.

Incremento dell’1,39% per Saipem. La Direzione degli Armamenti Navali del Segretariato Generale della Difesa ha acquisito il sistema di soccorso subacqueo, ideato da Saipem Spa e Drass, che sarà destinato come dotazione specialistica della nuova nave per operazioni subacquee e di soccorso di sommergibili denominata SDO-SuRS (Special Diving Operations – Submarine Rescue System) della Marina Militare Italiana.

Bene anche Saras (+1,67%) che ha firmato un contratto di finanziamento di 350 milioni di euro, assistito per il 70% dell’importo dalle garanzie rilasciate da SACE, destinato a rafforzare la struttura patrimoniale della Società.

“Siamo fiduciosi che questo strumento, insieme alle importanti misure messe in atto da Saras per contenere gli impatti della pandemia, ci consentiranno di dare un’altra prova della resilienza che ha sempre contraddistinto il nostro Gruppo, e di arrivare pronti a cogliere i primi segnali di ripresa, attesi nella seconda metà del 2021”, ha detto Massimo Moratti, Presidente del Gruppo Saras.

Borse asiatiche sopra la parità

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng quota in parità, il China A50 ha terminato con un +1,1% ed il Nikkei ha chiuso con un +0,74%.

Wall Street: indici positivi nella seduta pre-natalizia

La seduta prenatalizia a Wall Street si è chiusa con il Dow Jones che ha segnato un +0,23%, con lo S&P500 che è salito dello 0,35% e con il Nasdaq che ha messo a segno un incremento dello 0,26%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.