Borsa Milano Oggi, 30 novembre 2021: Ftse Mib torna a scendere, i risultati dell’asta di Btp

Luca Fiore

30/11/2021

30/11/2021 - 18:19

condividi

Torna il segno meno per la Borsa di Milano oggi, 30 novembre 2021. A guidare le vendite sul Ftse Mib sono i titoli del comparto industriale e gli energetici. Spread in lieve aumento dopo l’asta di Btp.

Borsa Milano Oggi, 30 novembre 2021: Ftse Mib torna a scendere, i risultati dell'asta di Btp

Dopo il segno più in avvio di settimana, la Borsa di Milano oggi ha chiuso in negativo (anche se lontana dai minimi intraday): sul Ftse Mib pesano le performance dei titoli del comparto industriale (-2,75% per Stellantis e -1,94% di CNH Industrial) e degli energetici (-1,34% di Eni, -2,91% di Tenaris).

Dopo le indicazioni preliminari arrivate dall’Organizzazione mondiale della sanità, che nella seduta di ieri avevano favorito il rimbalzo, il Ceo di Moderna, Stéphane Bancel, nel corso di un’intervista ha rilevato che gli attuali vaccini potrebbero essere meno efficaci con la nuova variante Omicron.

Nel corso del suo intervento al Senato il chairman della Fed, Jerome Powell, ha fatto sapere che, il tapering (il progressivo ritiro delle misure straordinarie) potrebbe registrare un’accelerazione.

«Mi aspetto che ne discuteremo alla prossima riunione», ha detto il n.1 dell’istituto con sede a Washington.

Queste dichiarazioni hanno fatto invertire la rotta all’eurodollaro (-0,1% a 1,12789) mentre il future sul Brent perde il 4% a 70,1 dollari al barile.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib chiude in rosso

La seconda seduta della settimana si è chiusa con il Ftse Mib a 25.814,34 punti, -0,87% rispetto al dato precedente.

Incremento dell’1,6% per lo spread Btp-Bund, salito a 131 punti base. Nell’asta di questa mattina, il rendimento del Btp a 5 anni è sceso di 9 centesimi allo 0,19% mentre nel caso del decennale il dato ha evidenziato -2pb all’1,02%.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib in calo, bene l’asta di Btp

A metà seduta il Dax scende dell’1,33%, il Cac40 registra un -1,13% ed il ed il Ftse Mib un -1,22%.

Sul Ftse Mib DiaSorin, che produce test per l’individuazione degli anticorpi da Covid, si conferma in solido territorio positivo (+3,4%). Bene anche UniCredit (+0,7%).

Lo spread Btp-Bund fa registrare un lieve rialzo a 130 punti base dopo l’asta di Btp.

Oggi il Ministero dell’Economia ha collocato Btp a 5 e 10 anni per 4,25 miliardi di euro e CctEu a 7 anni per 1,5 miliardi.

Il titolo a cinque anni ha visto il rendimento scendere di 9 centesimi allo 0,19% mentre nel caso del secondo il dato ha evidenziato -2pb all’1,02%. Nel caso del CcTeu 2029, lo yield ha evidenziato un rialzo di 3 pb allo 0,02%.

Future Wall Street: prevista apertura in rosso

Il derivato sul Dow Jones registra un -1,19%, quello sullo S&P500 perde lo 0,96% e il future sul Nasdaq lo 0,48%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, DiaSorin in rally

Il Ftse100 parte con un -1,15%, il Dax segna un -1,2%, il Cac40 scende dell’1,27% ed il Ftse Mib lascia sul campo l’1,33% a 25.694,45 punti.

Sul Ftse Mib l’unico segno più è registrato da DiaSorin (+3,21%), che produce test per l’individuazione degli anticorpi da Covid.

Meno 1,28% per Snam, che ieri ha presentato il nuovo piano: tra il 2022 ed il 2025 la crescita media annua dell’Ebitda è vista al 4,5%.

Lo spread Btp-Bund non fa registrare variazioni di rilievo a 128 punti base in attesa dell’asta di Btp.

Oggi il Ministero dell’Economia collocherà Btp a 5 e 10 anni fino a 4,25 miliardi di euro e CctEu a 7 anni per un massimo di 1,5 miliardi.

Borse Asia: Nikkei ancora in rosso

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -1,71%, il China A50 ha chiuso con un -0,98% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +0,22%.

Meno 1,63% per Tokyo, dove il Nikkei ha chiuso a 27.821,76 punti.

Wall Street: indici in aumento

La prima seduta della settimana si è chiusa con il Dow Jones in aumento dello 0,68%, con lo S&P500 in contraizone dell’1,32% e con il Nasdaq che ha evidenziato un +1,88%.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.