Borsa Milano Oggi, 25 marzo 2021: Ftse Mib, due velocità per Hera e Buzzi Unicem

Luca Fiore

25/03/2021

25/03/2021 - 18:04

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Borsa di Milano Oggi, 25 marzo 2021, ha chiuso in parità. Sul Ftse Mib andamento speculare per Hera e Buzzi Unicem. Spread a 96 punti base.

Borsa Milano Oggi, 25 marzo 2021: Ftse Mib, due velocità per Hera e Buzzi Unicem

Chiusura in parità per la Borsa di Milano oggi: sul Ftse Mib spiccano i guadagni su Hera e le vendite sulle azioni Buzzi Unicem.

Ad un contesto già alle prese con i rialzi nei contagi e con le nuove misure di lockdown, si sono aggiunte le tensioni per il nuovo lancio di missili da parte della Corea del Nord in direzione del Giappone.

Oggi e domani è in calendario il Consiglio europeo chiamato a fare il punto sull’andamento della pandemia e della campagna vaccinale.

Al momento il future con consegna giugno sul Brent perde quattro punti percentuali a 61,7 dollari al barile mentre l’eurodollaro quota in rosso dello 0,28% a 1,17788.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, due velocità per Hera e Buzzi Unicem

Sul Ftse Mib, che si è fermato a 24.218,55 punti (+0,04%), segnaliamo l’andamento speculare delle azioni Hera (+3,4%) e Buzzi Unicem (-4,37%).

Nel caso della prima, il Cda ieri ha proposto la distribuzione di un dividendo pari a 11 centesimi per azione, +10% sull’esercizio precedente e maggiore del target di piano (10,5 centesimi).

La seconda ha invece chiuso il 2020 con un utile netto di gruppo in rialzo
del 45,2% a 560 milioni ma ha detto di attendersi, per il 2021, una riduzione del margine operativo lordo ricorrente.

Lo spread Btp-Bund ha evidenziato un incremento dell’1,8% a 96 punti base nel giorno del debutto del nuovo Btp short-term.

Il collocamento del titolo con scadenza 2022 chiamato a sostituire i Ctz ha evidenziato un buon andamento della domanda, a 5,6 miliardi contro i 4 miliardi dell’emissione, ed un rendimento al -0,39 per cento.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, Hera top performer

In Europa, il Ftse Mib arretra dello 0,7%, il Cac40 segna un -0,85% ed il Dax un -0,88%.

Rialzo dell’1,8% per lo spread Btp-Bund a 96 punti base nel giorno del debutto del nuovo Btp short-term, destinato a sostituire i Ctz.

Il collocamento ha evidenziato un buon andamento della domanda, a 5,6 miliardi contro i 4 miliardi dell’emissione, ed un rendimento al -0,39 per cento.

Questa mattina è stata inoltre messa sul mercato la dodicesima tranche del BTp a 10 anni indicizzato all’inflazione dell’area euro: il rapporto tra domanda e offerta si è attestato a 1,31 ed il rendimento al -0,60%.

Due velocità per i titoli del comparto oil, vittima delle prese di beneficio, e per le utilities. Tra queste ultime spicca il +2,7% di Hera il cui Cda ieri ha proposto la distribuzione di un dividendo pari a 11 centesimi per azione, +10% sull’esercizio precedente e maggiore del target di piano (10,5 centesimi).

Future Wall Street: prevista apertura sotto la parità

In attesa dell’avvio delle contrattazioni a Wall Street, il derivato sul Dow Jones e quello sullo S&P500 registrano entrambi un -0,23% mentre il future sul Nasdaq arretra dello 0,19%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, Telecom Italia in rialzo

In avvio di seduta il Ftse Mib scambia a 24.197,50 punti (-0,05%), il Cac40 arretra dello 0,23% mentre Dax e Ftse100 quotano invariati (-0,01 e +0,02 per cento).

Poco mosso anche lo spread Btp-Bund (95 punti base) nel gran giorno del debutto del nuovo Btp short-term, destinato a sostituire i Ctz.

Dopo i rialzi di ieri, i titoli del comparto oil oggi pagano pegno a prese di beneficio: Tenaris segna un -1,51%, Saipem un 0,81% ed Eni un -0,43%.

Andamento speculare per le utilities (+1,78% di Telecom Italia, +1,37% di A2A e +0,63% di Terna).

La perfornance migliore è registrata da Hera (+2,33%) il cui Cda ieri ha proposto la distribuzione di un dividendo pari a 11 centesimi per azione, +10% sull’esercizio precedente e maggiore del target di piano (10,5 centesimi).

Borse Asia: Tokyo torna a chiudere in positivo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -0,23%, il China A50 ha terminato con un -0,21% ed il Nikkei ha chiuso con un +1,14%.

Incremento dello 0,17% per l’indice australiano S&P/ASX 200.

Wall Street: Nasdaq in rosso di due punti percentuali

Il Dow Jones ha chiuso la seduta di ieri con un -0,01%, lo S&P500 ha terminato con un -0,55% ed il Nasdaq con un -2,01%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories