Borsa Milano Oggi, 11 marzo 2021: Ftse Mib sopra 24mila punti dopo la BCE

Luca Fiore

11/03/2021

28/05/2021 - 09:41

condividi

La Borsa di Milano Oggi ha chiuso sopra 24mila punti nel giorno del meeting della BCE. Sul Ftse Mib due velocità per le azioni Pirelli e Generali. Tonfo dello spread.

Borsa Milano Oggi, 11 marzo 2021: Ftse Mib sopra 24mila punti dopo la BCE

Seduta positiva per la Borsa di Milano oggi: sul Ftse Mib, che ha chiuso sopra la soglia dei 24 mila punti, spiccano le performance di Pirelli e Generali a seguito della pubblicazione dei conti.

Dopo le indicazioni positive arrivate dagli USA (l’approvazione del nuovo pacchetto di stimoli e i risultati positivi dell’attesissima asta di decennali), nel corso della seduta nuova benzina per i mercati è arrivata dal meeting della Banca Centrale Europea.

Nel confermare il costo del denaro ai livelli attuali, l’istituto guidato da Christine Lagarde ha annunciato maggiori acquisti di titoli nel secondo trimestre.

Si tratta di una decisione, ha commentato Antonio Cesarano, Chief Global Strategist di Intermonte SIM, che «si inquadra in un atteggiamento Bce volto sia a difendersi dall’effetto contagio del marcato rialzo dei tassi Usa e sia ad assicurare un controllo dei tassi in un trimestre come quello che sta per iniziare, che sarà caratterizzato da un marcato incremento dei prezzi al consumo».

In scia di questa decisione, lo spread Btp-Bund ha fatto segnare un rosso di oltre il 6% a 93 punti base.

Secondo Cesarano «è possibile ipotizzare l’azzeramento dello spread Ita/Spagna (attualmente intorno ai 30 pb) con approdo del tasso decennale Btp in area 0,30% con spread intorno ai 70pb entro maggio/giugno, pari cioè al periodo di copertura dell’incremento degli acquisti Bce che comprende anche il periodo in cui sarà stata presentata la nuova versione del Recovery Plan».

Sul mercato delle commodity il future con consegna maggio sul Brent registra un rialzo dell’1,9% a 69,2 dollari al barile mentre l’eurodollaro avanza dello 0,27% a 1,19606.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib chiude sopra 24mila punti

La seduta del Ftse Mib si è chiusa a 24.121,37 punti, +0,82% rispetto al dato precedente.

Giornata di guadagni per Generali (+0,87%) che nel 2020 ha evidenziato un risultato operativo da record a 5,2 miliardi e annunciato la distribuzione di un super dividendo da 1,47 euro.

Alle prese con i conti anche le azioni Pirelli che dopo un avvio positivo hanno terminato in rosso dello 0,91 per cento.

Denaro su Moncler (+4,45%), Telecom Italia (+4,66%) e STMicroelectronics (+3,95%).

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, due velocità per Pirelli e Generali

Poco prima delle 13 il Ftse Mib sale di un punto percentuale, il Cac40 registra un +0,19% ed il Dax non fa registrare variazioni.

Lo spread Btp-Bund arretra dello 0,8% a 98 punti base. Questa mattina il Ministero dell’Economia ha offerto 8 miliardi di Btp.

Il triennale è stato collocato al -0,22%, +12 centesimi rispetto all’asta precedente, mentre il titolo a 7 anni ha visto dato salire di 13 punti base allo 0,31%.

Giornata di guadagni anche per le azioni Generali (+1,2%) che nel 2020 ha evidenziato un risultato operativo da record a 5,2 miliardi e annunciato la distribuzione di un super dividendo da 1,47 euro.

Dopo un avvio positivo le azioni Pirelli perdono lo 0,99%.

Future Wall Street: Nasdaq stimato in rally

A due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,2%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,66% e il future sul Nasdaq sale dell’1,8%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib sopra 24mila punti

In avvio di seduta il Ftse Mib passa di mano a 24.106,5 punti (+0,75%), il Cac40 quota in rialzo dello 0,42%, il Dax registra un +0,06% ed il Ftse100 avanza dello 0,18 per cento.

Sul fronte dei titoli di Stato, lo spread Btp-Bund arretra di oltre un punto percentuale a 97 punti base. Questa mattina il Ministero dell’Economia offrirà 7-8 miliardi tra il nuovo Btp 3 anni e la riapertura del 7 anni.

La performance migliore sul paniere delle blue chip è registrata dalle azioni Pirelli (+3,25%) all’indomani della diffusione dei conti 2020. Il risultato netto nell’esercizio che si è da poco concluso è passato da 457,7 a 42,7 milioni di euro mentre il fatturato è sceso del 14,1% a 4,3 miliardi (-19,2% con effetto cambi).

Per il 2021 il gruppo stima un incremento dei ricavi a circa 4,7-4,8 miliardi di euro e un margine ebit adjusted in un range compreso tra il 14 ed il 15 per cento (11,6% nel 2020).

Giornata di forti guadagni anche per le azioni Generali (+1,56%) che nel 2020 ha evidenziato un risultato operativo da record a 5,2 miliardi (+0,3%) mentre l’utile ha segnato un -12,7% a 2,076 miliardi.

Il board ha annunciato la distribuzione di un super dividendo da 1,47 euro.

Performance particolarmente positive anche per Tenaris e Saipem (+1,2 e +1,61%) e per l’accoppiata formata da Telecom Italia (+4,54%) e A2A (+1,24%).

Borse Asia: Nikkei chiude positivo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, segna un +1,34%, il China A50 ha terminato con un +2,86% ed il Nikkei ha chiuso con un +0,6%.

Perfetta parità per l’indice australiano S&P/ASX 200.

Wall Street: indici in rialzo, Nasdaq piatto

La seduta di ieri del Dow Jones si è chiusa con un +1,46%, lo S&P500 ha chiuso con un +0,6% ed il Nasdaq ha segnato un -0,04%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.