Borsa Italiana oggi, 9 dicembre 2020: Ftse Mib in rosso, tonfo per STMicroelectronics

Luca Fiore

9 Dicembre 2020 - 17:40

9 Dicembre 2020 - 18:08

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Seduta che si chiude in negativo per la Borsa Italiana oggi, 9 dicembre 2020. Sul Ftse Mib bene i titoli del comparto bancario mentre STMicroelectronics ha chiuso con un rosso a due cifre dopo il profit warning. Spread in calo dopo l’asta di Bot.

Borsa Italiana oggi, 9 dicembre 2020: Ftse Mib in rosso, tonfo per STMicroelectronics

Chiusura sotto la parità per la Borsa Italiana oggi, spinta al ribasso dal tonfo registrato sul Ftse Mib dalle azioni STMicroelectronics.

In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa, l’eurodollaro quota 1,20772 (-0,21%) mentre il future sul Brent perde lo 0,18% a 48,75 dollari al barile.

Borsa Italiana oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, crollo per STMicroelectronics

In chiusura, il Ftse Mib si è fermato a 21.969,59 punti, -0,38% rispetto al dato precedente, frenato dal crollo a due cifre registrato dalle azioni STMicroelectronics.

Secondo quanto annunciato dalla società, il cui titolo ha chiuso in rosso dell’11,89%, il target di medio-termine per il margine operativo è al 15-17%, contro il 17-19% annunciato in precedenza. La revisione, ha spiegato il management nel corso di un incontro con gli analisti, è legata alle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina.

Tra le performance migliori del paniere delle blue chip troviamo BPER (+2,48%) dopo i rumor sulla possibilità di un’operazione straordinaria con UniCredit (+1,38%).

Nel comparto industriale, +2,11% di Pirelli e +2,76% per Fiat Chrysler. Secondo quanto riportato dai ben informati, la prossima settimana potrebbe arrivare il via libera dell’Antitrust Ue alla fusione FCA-PSA.

Giornata di guadagni anche per il titolo della Juventus (+0,66%) dopo la vittoria in Champions League.

Nel giorno in cui il Tesoro ha assegnato Bot ad un anno al nuovo minimo storico del -0,498%, -2 punti base, lo spread è sceso dell’1,2% a 115 punti base

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, warning penalizza STMicroelectronics

Alle 13 il Ftse Mib segna un +0,08%, il Dax avanza dello 0,85% ed il Cac40 dello 0,16%.

Contrazione di un punto percentuale per lo spread a 115 punti base.

Sul paniere delle blue chip spicca il crollo registrato dalle azioni STMicroelectronics (-9,65%) dopo che la società ha fatto sapere che il target di medio-termine per il margine operativo è al 15-17%, contro il 17-19% annunciato in precedenza.

La revisione, ha spiegato il management nel corso di un incontro con gli analisti, è legata alle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina.

Tra le performance migliori del paniere delle blue chip troviamo BPER (+2,92%), UniCredit (+2,63%) e Banco BPM (+1,78%).

Future Wall Street: prevista apertura poco mossa

In attesa dell’avvio delle contrattazioni (h.15:30), il derivato sul Dow Jones registra un +0,25%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,16% e il future sul Nasdaq arretra dello 0,11%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, tonfo per STMicroelectronics

A Milano il paniere delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi passa di mano a 22.189,56 punti, +0,62% rispetto al dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania quota 116 punti base (-0,32%).

Più 0,6 per cento anche per il Dax, +0,38% del Cac40 e +0,47% del londinese Ftse100.

Tra le performance migliori del paniere delle blue chip troviamo BPER (+4.07%), UniCredit (+2,84%) e Banco BPM (+1,75%).

Nel comparto industriale, +3,3% di Pirelli e +1,49% per Fiat Chrysler. Secondo quanto riportato dai ben informati, la prossima settimana potrebbe arrivare il via libera dell’Antitrust Ue alla fusione FCA-PSA.

Avvio in positivo anche per le azioni Juventus (+1,48%) dopo la vittoria in Champions League.

Tonfo invece per le azioni STMicroelectronics (-5,95%).

Borse asiatiche in ordine sparso

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un +0,81%, il China A50 ha terminato con un -0,9% ed il Nikkei ha chiuso con un +1,33%.

Segno più invece per l’indice australiano S&P/ASX 200 (+0,61%).

Wall Street: nuovi massimi per Dow e S&P

La seduta degli indici a Wall Street si è chiusa sopra la parità: il Dow Jones ha registrato un +0,35% toccando un nuovo massimo a 30.246,22 punti, lo S&P500 ha chiuso sopra 3.700 punti (+0,28%, con un nuovo top a 3.708,45) ed il Nasdaq ha chiuso con un +0,5%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories