Borsa Italiana Oggi, 8 ottobre 2020: Piazza Affari positiva, balzo di Pirelli e Mediobanca

La Borsa Italiana oggi, 8 ottobre 2020, ha chiuso sopra la parità in scia dei sondaggi sul possibile esito delle presidenziali Usa. Sul Ftse Mib spicca il balzo di Pirelli e di Mediobanca. Indicazioni positive dallo spread.

Borsa Italiana Oggi, 8 ottobre 2020: Piazza Affari positiva, balzo di Pirelli e Mediobanca

La Borsa Italiana Oggi, 8 ottobre 2020, ha chiuso positiva in scia degli ultimi sondaggi in arrivo dagli Stati Uniti: dopo l’ultimo confronto Pence-Harris, il vantaggio democratico sembrerebbe consolidarsi allontanando lo spettro di un esito incerto del voto.

Ieri a confermare la necessità di nuovi stimoli fiscali sono stati i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve: secondo diversi membri del board, se le misure di stimolo saranno insufficienti, o se arriveranno in ritardo, a pagarne le spese sarà la ripresa dell’economia.

In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa l’eurodollaro è poco mosso a 1,17498 (-0,10%) mentre, tra le commodity, un barile di Brent con consegna dicembre segna 42,9 dollari, +2,15% rispetto al dato precedente.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: analisti spingono Pirelli e Amplifon

In chiusura di contrattazioni, il Ftse Mib si è fermato a 19.582,43 punti (+0,76%) mentre lo spread Italia-Germania non fa registrare variazioni di rilievo a 128 punti base.

Giornata all’insegna degli acquisti per Pirelli (+4,29%) ed Amplifon (+1,63%).

A spingere la prima è stata la decisione annunciata da MainFirst Bank di alzare la raccomandazione da “hold” a “buy” con prezzo obiettivo a 4,45 euro mentre la seconda ha capitalizzato l’avvio della copertura da parte degli analisti di Citigroup con raccomandazione di acquisto.

Sul paniere delle blue chip spicca il forte incremento registrato dalle azioni Mediobanca (+3,93%) dopo che dalle comunicazioni di borsa è emerso che la Delfin di Leonardo Del Vecchio ha superato il 10% del capitale.

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: Mediobanca e Pirelli svettano sul Ftse Mib

Alle 13 il Ftse Mib segna un +0,64% (19.559,97 punti), il Cac40 sale dello 0,71% e il Dax dello 0,83%.

Buone nuove dal differenziale di rendimento Italia-Germania, il famigerato spread, stabile a 127 punti base.

Top performer del Ftse Mib è il titolo Pirelli (+5,3%) in scia della decisione annunciata da MainFirst Bank di alzare la raccomandazione da “hold” a “buy” con prezzo obiettivo a 4,45 euro.

Bene anche Mediobanca (+3,58%) dopo il superamento del 10% del capitale da parte della Delfin di Leonardo Del Vecchio.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

A due ore e mezza dell’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,51%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,47% e il future sul Nasdaq sale dello 0,59%.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, denaro su Mediobanca e Pirelli

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta odierna, 8 ottobre 2020, si attesta a 19.561,54 punti (+0,65%) mentre lo spread Italia-Germania è stabile a 127 punti base.

Avvio di contrattazioni sopra la parità anche per il Cac40 (+0,53%), per il Dax (+0,8%) e per il Ftse100 (+0,12%).

A Piazza Affari riflettori puntati su Mediobanca (+3,67%) dopo che dalle comunicazioni di borsa è emerso che la Delfin di Leonardo Del Vecchio ha superato il 10% del capitale. “Eventuali ulteriori incrementi della partecipazione – fermo restando il limite del 19,9%- saranno valutati per tempo”, ha detto Del Vecchio.

Avvio in rally anche per Pirelli (+5,41%) in scia della decisione annunciata da MainFirst Bank di alzare la raccomandazione da “hold” a “buy” con prezzo obiettivo a 4,45 euro (il tp medio è 4,04 euro e con l’attuale rialzo il titolo passa di mano a 4,034 euro).

Incremento dello 0,42% per Atlantia che, secondo quanto riportato dai giornali, effettuerà la scissione di Aspi un due fasi.

Seduta positiva per la borsa di Tokyo

Nonostante le indicazioni in arrivo dagli Stati Uniti, l’indice Hang Seng segna un -0,5% mentre il giapponese Nikkei ha chiuso con un incremento dello 0,96%.

Denaro anche sull’australiano S&P/ASX 200, in aumento dell’1,09%.

Tornano gli acquisti a Wall Street

Il Dow Jones ha terminato la seduta di ieri con un +1,91%, lo S&P500 ha chiuso con un +1,74% ed il Nasdaq ha segnato un +1,88%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories