Borsa Italiana Oggi, 23 ottobre 2020: banche in evidenza, Pirelli spicca il volo. Focus su S&P

La Borsa Italiana Oggi, 23 ottobre 2020, ha chiuso la seduta in positivo grazie ai guadagni di un comparto bancario spinto dalle notizie in arrivo da Londra. Questa sera ci sarà l’attesissimo appuntamento con il giudizio di S&P sul rating del nostro Paese. Spread sotto i riflettori

Borsa Italiana Oggi, 23 ottobre 2020: banche in evidenza, Pirelli spicca il volo. Focus su S&P

La Borsa Italiana Oggi, 23 ottobre 2020, ha chiuso con il segno più all’indomani del nuovo confronto Trump – Biden, in scia dei progressi dal fronte vaccino e in attesa del giudizio da parte dell’agenzia S&P sul nostro merito di credito.

Al momento, l’agenzia valuta il rating italiano a “BBB” con outlook negativo.

S&P potrebbe confermare l’attuale valutazione o allinearsi con Fitch e Moody’s portando il giudizio a “BBB-“. Nel complesso, alla luce dei piani di stimolo della BCE, la decisione dell’agenzia non dovrebbe suscitare grandi reazioni sui mercati.

In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa, l’eurodollaro sale a 1,18420 (+0,21%) mentre un barile di Brent con consegna dicembre segna 42,39 dollari (-0,16%).

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Pirelli spicca il volo a Piazza Affari

In chiusura di settimana il Ftse Mib si è fermato a 19.285,41 punti, +1,09% rispetto al dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania registra in rosso dell’1,8% a 133 punti base.

Nell’ultimo giorno dell’aumento di capitale BPER Banca ha registrato un +1,43%, Banco BPM un +2% tondo e Intesa Sanpaolo un +1,59%.

Più 1,94% per UniCredit che ha siglato un accordo con l’Industrial and Commercial Bank of China per rafforzare la cooperazione commerciale.

Balzo per Pirelli (+8,64%) dopo che in un report gli analisti di Equita hanno alzato la valutazione a «buy».

Shopping anche su Moncler (+4,4%), spinta dall’andamento del giro d’affari nell’ultimo trimestre.

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: conti Barclays spingono le banche

Alle 13 segno più per Ftse Mib (+1,18%), Cac40 (+1,56%) e Dax (+1,23%).

I numeri della britannica Barclays (+7,35% a Londra) spingono le banche: nell’ultimo giorno dell’aumento di capitale BPER Banca sale del 2,99%, Banco BPM dell’1,94% e Intesa Sanpaolo dell’1,73%.

Più 2,6% per UniCredit che ha siglato un accordo con l’Industrial and Commercial Bank of China per rafforzare la cooperazione commerciale nei settori Global Transaction Banking, Debt Capital Markets, Financing, Global Markets, M&A e Financial Advisory.

Il terzo trimestre della banca di Churchill Place si è chiuso con un utile di 1,1 miliardi di sterline, oltre il doppio rispetto ai 507 milioni stimati dagli analisti. A spingere il dato sono stati i minori accantonamenti sui crediti (un segnale che forse la pandemia ha inciso meno del previsto).

Balzo per Pirelli (+7,48%) dopo che in un report gli analisti di Equita hanno rilevato come la pandemia possa solo rallentare la ripresa senza poter compromettere le dinamiche di settore. Su queste basi, la valutazione sul titolo è stata alzata a «buy».

Future Wall Street: prevista apertura positiva

A due ore e mezza dell’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,37%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,28% e il future sul Nasdaq segna un +0,11%.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: denaro su UniCredit e BPER

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta odierna, 23 ottobre 2020, quota 19.148,89 punti, +0,38% rispetto al dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania registra in rialzo di un punto percentuale a 137 punti base.

Avvio di contrattazioni sopra la parità anche per il Cac40 (+0,49%), per il Dax (+0,21%) e per il Ftse100 (+0,68%).

Generali sotto i riflettori dopo che l’agenzia Fitch ha confermato la valutazione sulla solidità finanziaria della compagnia ad “A-“ ed il giudizio sul merito di credito a “BBB+”. L’outlook è stabile. Il titolo del Leone di Trieste nei primi scambi quota in rialzo dello 0,13%.

Incremento del 2,82% di UniCredit che ha siglato un accordo con l’Industrial and Commercial Bank of China per rafforzare la cooperazione commerciale nei settori Global Transaction Banking, Debt Capital Markets, Financing, Global Markets, M&A e Financial Advisory.

Oggi è l’ultimo giorno dell’aumento di capitale di BPER Banca (+2,49%). Il fondo TCI ha superato il 10% di Atlantia e dichiarato che non intende acquisire il controllo della holding.

Borse asiatiche poco mosse

Ad Hong Kong, l’indice Hang Seng segna un +0,19%, il China A50 ha terminato con un -0,72% ed il Nikkei ha chiuso con un +0,18%.

Sotto la parità l’australiano S&P/ASX 200 (-0,11%).

Wall Street: indici in positivo

Chiusura positiva per i listini a stelle e strisce: il Dow Jones ha terminato con un +0,54%, lo S&P500 ha chiuso con un +0,52% ed il Nasdaq ha segnato un +0,19%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1278 voti

VOTA ORA