Borsa Italiana Oggi, 20 maggio 2021: Ftse Mib positivo, spread in rosso dopo Lagarde

Luca Fiore

20/05/2021

28/05/2021 - 09:41

condividi

Grazie ad un rialzo nella seconda parte, la Borsa Italiana oggi, 20 maggio 2021, ha chiuso sopra la parità. Sul Ftse Mib riflettori puntati sulle azioni Telecom Italia dopo la trimestrale. Focus sullo spread dopo le parole di Christine Lagarde.

Borsa Italiana Oggi, 20 maggio 2021: Ftse Mib positivo, spread in rosso dopo Lagarde

Chiusura in positivo per la Borsa Italiana oggi: sul Ftse Mib spicca l’andamento delle azioni Telecom Italia dopo la diffusione della trimestrale.

Dai verbali dell’ultimo meeting della Federal Reserve è emerso che l’istituto, come già si sapeva, considera l’incremento dei prezzi transitorio e l’outlook sui prossimi mesi è ancora caratterizzato da rischi al ribasso.

Indicazioni espansive anche dalla BCE, dopo che il n.1 Christine Lagarde ha ribadito che finora non è stata discussa «una riduzione del Pepp perché è di fatto prematuro». Lagarde ha inoltre confermato che qualsiasi variazione sarà decisa sulla base dei dati macroeconomici.

In questo contesto, lo spread ha registrato un ribasso a 111 punti base, -6% rispetto a ieri.

Per quanto riguarda le commodity, il future con consegna luglio sul petrolio Brent arretra dello 0,6% a 66,3 dollari al barile mentre l’eurodollaro sale dello 0,3% a 1,22134.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib chiude in rialzo

La seduta del Ftse Mib si è chiusa a 24.702,11 punti (+0,88%) grazie al sostegno arrivato dalle performance di Campari (+2,78%), Ferrari (+2,26%) e Stellantis (+1,87%).

Giornata positiva anche per Enel ed Hera, salite rispettivamente dell’1,36 e dell’1,34 per cento.

Denaro anche su Diasorin (+1,34%) che ha ricevuto dalla Food and Drug Administration statunitense l’autorizzazione all’uso di emergenza per il test Liaison SARS-CoV-2 TrimericS IgG, e su STMicroelectronics (+1,42%) che, stando ai rumor, starebbe valutando l’acquisizione della norvegese Nordic Semiconductor.

Debole Telecom Italia (-0,21%) dopo la diffusione dei conti trimestrali. Lettera anche sull’accoppiata formata da BPER e Banco BPM (-0,94 e -2,17 per cento).

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib debole a metà seduta

Il Ftse Mib poco prima delle 13 scende dello 0,09, il Dax sale di un quarto di punto percentuale ed il Cac40 avanza dello 0,3%.

Segno meno per lo spread a 115 punti base (-2,26%).

Lettera anche su Telecom Italia (-1,45%) dopo la presentazione dei conti trimestrali e +0,63% di Diasorin che ha ricevuto dalla Food and Drug Administration statunitense l’autorizzazione all’uso di emergenza per il test Liaison SARS-CoV-2 TrimericS IgG.

Future Wall Street in rosso

Al momento il derivato sul Dow Jones registra un -0,4%, quello sullo S&P500 perde lo 0,36% ed il future sul Nasdaq arretra dello 0,31%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, Telecom Italia sotto i riflettori

In avvio di seduta il Ftse Mib quota 24.561,7 punti (+0,31%), il Cac40 sale dello 0,67%, il Dax dello 0,65% ed il Ftse100 dello 0,43%.

Lo spread Btp-Bund è poco mosso a 118 punti base.

A Piazza Affari riflettori puntati sulle azioni Telecom Italia (+0,46%), che ha chiuso il primo trimestre con un Ebitda “after lease” di 1,38 miliardi di euro, di poco sopra gli 1,37 stimati dagli analisti, ed un fatturato che, stimato a 3,05 miliardi, si è attestato a 3,75 miliardi. Confermata la guidance.

Incremento di quasi un punto percentuale per Diasorin che ha ricevuto dalla Food and Drug Administration statunitense l’autorizzazione all’uso di emergenza per il test Liaison SARS-CoV-2 TrimericS IgG, “in grado di determinare in modo qualitativo e semi-quantitativo -riporta la nota della società- la risposta immunitaria contro la forma trimerica della proteina spike del SARS-CoV-2 in campioni di siero o plasma”.

Parità per STMicroelectronics che, secondo quanto riportato dai giornali, starebbe valutando l’acquisizione della norvegese Nordic Semiconductor.

Borse Asia: borsa Tokyo di poco sopra la parità

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -0,67%, il China A50 ha terminato la seduta con un +0,44% ed il Nikkei ha chiuso con un +0,19%.
Incremento dell’1,27 per cento per l’indice australiano S&P/ASX 200.

Wall Street: seduta all’insegna della debolezza

Ieri la seduta del Dow Jones si è chiusa con un -0,48%, lo S&P500 ha segnato un -0,29% ed il Nasdaq ha terminato con un -0,03%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.