Veltroni al Quirinale in cambio dell’appoggio alla Raggi: l’ultima tentazione del PD

Goffredo Bettini sarebbe il tessitore dell’ennesima trama del Partito Democratico: garantire ai 5 Stelle un appoggio a Virginia Raggi quando a Roma si tornerà a votare, in cambio del sostegno alla candidatura di Walter Veltroni per il Quirinale.

Veltroni al Quirinale in cambio dell'appoggio alla Raggi: l'ultima tentazione del PD

Si starebbero infittendo le trame tra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle. Ancora una volta la strada che porta al Quirinale si potrebbe incrociare con quella che invece va in direzione Campidoglio.

Se alcuni giorni fa si era parlato di un Matteo Renzi pronto a sostenere la corsa verso il Colle di Dario Franceschini pur di mandare a casa Giuseppe Conte, adesso al centro degli intrighi di Palazzo ci sarebbe Goffredo Bettini, l’uomo forte del PD a Roma.

Se per eleggere il prossimo Presidente della Repubblica si dovrà aspettare fino a febbraio 2022, a maggio 2021 (Covid permettendo) ci saranno invece le elezioni comunali a Roma dove il Movimento 5 Stelle presenterà di nuovo Virginia Raggi, nella speranza di ottenere un secondo successo dopo quello del 2016.

Stando a quanto rivelato da La Verità, Bettini starebbe lavorando per un appoggio del PD alla Raggi in vista delle elezioni a Roma della prossima primavera, il tutto per ottenere in cambio il sostegno dei 5 Stelle alla candidatura dell’amico Walter Veltroni quando nel 2022 si dovrà scegliere il nuovo inquilino del Quirinale.

PD: do ut des tra la Raggi e Veltroni

Questa trama appare come una sorta di “baratto” come lo ha definito il quotidiano, che però appare avere la strada decisamente in salita. Per prima cosa Nicola Zingaretti da tempo ha fatto intendere come i dem a Roma presenteranno un loro candidato.

In un eventuale ballottaggio con il centrodestra, ci potrebbe essere poi un appoggio del PD a Virginia Raggi con il Movimento 5 Stelle pronto a fare altrettanto se nel testa a testa ci dovesse invece finire il candidato del centrosinistra.

Un sostegno fin da subito alla sindaca è un’ipotesi da escludere. Al momento poi appare anche molto tortuosa la strada che potrebbe portare Walter Veltroni a diventare il prossimo Presidente della Repubblica.

L’ex sindaco di Roma può apparire come una figura troppo di parte essendo legata a doppio filo con il Partito Democratico, di cui è stato il grande ispiratore e segretario dal 2007 fino al 2009 oltre che candidato premier alle elezioni del 2008.

Bisogna considerare poi che i soli voti del PD e del Movimento 5 Stelle non basteranno per eleggere il prossimo Presidente, con Veltroni che difficilmente potrebbe ottenere il sostegno dei renziani e dei centristi.

Resta il fatto che questi rumors andrebbero comunque a confermare come tra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle ci sarebbe un dialogo costante, nato dopo la nascita del governo giallorosso, improntato a costruire un’alleanza futura tra i due partiti, visto che soltanto allargando il centrosinistra ai pentastellati ci sarebbero delle possibilità di evitare un trionfo del centrodestra alle prossime elezioni.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories