Unicredit e Mediobanca tornano sul mercato del debito

Mediobanca oggi ha collocato un’obbligazione senior in euro, UniCredit un subordinato in dollari. Nel caso di Piazzetta Cuccia, indicazioni particolarmente positive arrivano dalle richieste. Intanto BofA lancia l’alert .

Unicredit e Mediobanca tornano sul mercato del debito

Mediobanca e UniCredit tornano sul mercato del debito con due emissioni. Piazzetta Cuccia oggi ha collocato un prestito “senior” con scadenza 7 gennaio 2025 per un nominale di 500 milioni di euro e cedola fissa. Il collocamento, curato da un pool composto da Banca Imi, NatWest Markets, Societe Generale e UniCredit , ha fatto registrare una prima indicazione di prezzo in quota 175 punti base sopra il tasso midswap.

Ma, grazie a un andamento particolarmente solido delle richieste, si parla di oltre 2 miliardi di euro, il dato è stato rivisto oltre 20 punti base più in basso a 152 punti base. Le richieste sono arrivate da oltre 180 investitori istituzionali.

UniCredit: rendimento a 500 punti base sul Treasury

Per quanto riguarda il gruppo guidato dall’Amministratore delegato Jean Pierre Mustier, si tratta di un prestito obbligazionario subordinato, un Tier 2, emesso in dollari. L’obbligazione, con scadenza 15 anni, è rimborsabile dopo 10 anni.

In questo caso l’ammontare è di 500 milioni di dollari. Le banche coinvolte nell’operazione sono Bank of America, Barclays, Bnp Paribas, Citi, Jp Morgan e Morgan Stanley.

Stando alle indicazioni arrivate nel corso della giornata, il rendimento dovrebbe attestarsi in quota 500 punti base sul corrispondente titolo di Stato a stelle e strisce.

BofA: il paradosso del debito

Dopo un 2018 difficile, la nuova impostazione “dovish” delle banche centrali ha nuovamente spinto gli investitori verso il reddito fisso, comprimendone i rendimenti.

Nonostante un debito globale “a livelli da record”, rilevano gli analisti di Bank of America, i tassi di interesse sono “nei pressi dei minimi". Secondo le stime dell’istituto statunitense, le obbligazioni che, a livello globale, presentano un rendimento negativo si attestano a 10,07 mila miliardi di dollari, quasi il doppio rispetto a un anno fa (5,7 mila miliardi).

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.