Registrazione contratto di affitto 2014: come usare il software RLI?

Dal 3 febbraio 2014 per la registrazione del contratto di affitto è disponibile il modello RLI. L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile anche il software RLI. Come scaricarlo e usarlo? Ecco le istruzioni tecniche.

Qualche settimana vi avevamo annunciato l’arrivo del modello RLI dal 3 febbraio per il contratto di affitto 2014. Oggi vi informiamo che l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione il Software RLI da usare per:

  • registrare il contratto di affitto;
  • comunicare eventuali proroghe, cessioni o risoluzioni;
  • comunicare l’esercizio dell’opzione (nonché revoca) della cedolare secca;
  • comunicare dati catastali dell’immobile oggetto di affitto.

In sunto nel Modello RLI rientrano tutti gli adempimenti fiscali relativi alla registrazione dei contratti di affitto, che prima erano inglobati all’interno del modello “69”.

Come usare il Software RLI?

La prima cosa da fare è usare la Java Virtual Machine versione 1.7. L’Agenzia delle Entrate fornisce QUI le istruzioni per l’installazione.

Quali sono i sistemi operativi necessari?

  • Windows 8, Windows 7, Windows Vista e Windows XP;
  • Linux (garantito sulle distribuzioni Ubuntu, Fedora e Red-hat 9);
  • Mac OS X 10.5 e superiori.
Per scaricare il software RLI clicca sull’icona o visita il sito dell’Agenzia delle Entrate

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.