Quali sono i Paesi più cari del mondo nel 2015? Quel terzo posto proprio non ce l’aspettavamo. E l’Italia?

I primi due Paesi più cari del mondo li conosciamo bene, ma al testo posto si situa un’insospettabile. E quali sono i meno cari? Ecco la classifica del 2015

Il Consumer Price Index (CPI), in italiano indice dei prezzi al consumo, misura la media dei prezzi ponderati per mezzo di uno specifico paniere di beni e servizi. Tale paniere ha come riferimento le abitudini di acquisto di un consumatore medio.

Utilizzando questo indice come base e combinandolo con i dati raccolti da Numbeo, il più grande archivio relativo a costi e prezzi per tutti i Paesi del Globo, Movehub ha calcolato quali sono le Nazioni più care al mondo.

Le varie diversità finanziarie esistenti a livello mondiale, dal costo degli alimentari a quello dei trasporti, sono state calcolate prendendo come base New York. Per fare un esempio pratico: se un Paese ha un CPI pari a 80, vuol dire che è del 20% più economico rispetto a New York; se invece il CPI è di 130%, il Paese sarà il 30% più caro rispetto a NY, che rappresenta base 100.

Nessuna sorpresa su primo e secondo posto, occupati rispettivamente da Svizzera (126,03) e Norvegia (118,59), mentre il terzo lascia tutti abbastanza basiti.

Ma andiamo con ordine.


(Fonte: Movehub)

I 15 Paesi più cari al mondo: la classifica
Secondo il CPI la classifica dei 15 paesi più cari al mondo è così composta:
1) Svizzera,
2) Norvegia,
3) Venezuela,
4) Islanda,
5) Danimarca,
6) Australia,
7) Nuova Zelanda,
8) Singapore,
9) Kuwait,
10) Regno Unito,
11) Irlanda
12) Lussemburgo,
13) Finlandia,
14) Francia,
15) Belgio.

(Fonte: Movehub)

Ebbene sì, al terzo posto tra i Paesi più cari del mondo figura il Venezuela (media: 111,51), Nazione attualmente afflitta da una crisi che appare senza soluzione.


(Fonte: Movehub)

I 15 Paesi meno cari del mondo
Ma quali sono i meno cari? Stavolta la classifica rispetta le previsioni. Il Paese meno caro del mondo è l’India, Seguito da o da Nepal, Pakistan e Tunisia. Ecco la lista:

1) India,
2) Nepal,
3) Pakistan,
4) Tunisia,
5) Algeria,
6) Moldavia,
7) Egitto,
8) Macedonia,
9) Siria,
10) Colombia,
11) Bangladesh,
12) Indonesia,
13) Georgia,
14) Marocco,
15) Filippine.


(Fonte: Movehub)

Di seguito tre Infografiche, tutte create da Movehub, che mostrano qual è la situazione a livello mondiale, in Nord America e in Europa.



Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.