Elezioni amministrative 2020, i risultati: chi ha vinto e dove ci sarà il ballottaggio

Elezioni amministrative 2020: i risultati di tutti i comuni capoluogo con i ballottaggi che, dove necessario, si terranno il 4 e 5 ottobre.

Elezioni amministrative 2020, i risultati: chi ha vinto e dove ci sarà il ballottaggio

Elezioni amministrative 2020: terminato lo spoglio è tempo di risultati ufficiali per gli oltre mille comuni italiani chiamati a rinnovare i sindaci, tra cui quindici capoluoghi di provincia e tre di regione.

Alla fine il dato nazionale dell’affluenza per le amministrative è stato del 66,18%, un punto percentuale in più rispetto al 2015 grazie anche all’accorpamento con il referendum e le regionali.

Non hanno preso parte a questo election day i comuni della Sicilia e della Sardegna, che rispettivamente si recheranno alle urne per le amministrative il 4 e 5 ottobre e il 25 e 26 ottobre.

Proprio il 4 e 5 ottobre si terranno anche i ballottaggi nei comuni, con più di 15.000 abitanti, dove si è già votato per il primo turno senza che nessun candidato abbia ottenuto la maggioranza assoluta.

Il centrodestra ha ottenuto una vittoria al primo turno a Venezia e Macerata, mentre il centrosinistra si è imposto già a Trento, Mantova e Trani. A Fermo infine ha vinto un civico con tutti gli altri capoluoghi che avranno necessità del ballottaggio per leeggere il sindaco.

Per districarsi al meglio in questa tornata delle elezioni amministrative, di seguito potrete trovare una guida completa con tutte le informazioni sugli orari, sul sistema di voto sui comuni capoluogo che sono stati chiamati alle urne.

Elezioni amministrative 2020: i risultati e dove si vota

Sono in totale 1.184 i comuni al voto in queste elezioni amministrative 2020. Cliccando sui link si potrà visualizzare l’approfondimento dei diciotto comuni capoluogo, con i risultati ufficiali dei candidati e delle liste.

Tra i principali altri comuni non capoluogo dove si è votato ci sono Giugliano, Castrovillari, Cava de’ Tirreni, Voghera, Avezzano, Faenza, Altamura, Cerignola, Licata, Marsala, Milazzo, Terracina, Viareggio e Castelfranco Veneto.

La legge elettorale

La legge elettorale in vigore prevede, nei comuni sopra i 15.000 abitanti, che se nessuno dei candidati dovesse riuscire a ottenere il 50% dei voti (40% in Sicilia) allora si debba tenere un ballottaggio tra i due più votati dopo due settimane.

Gli eventuali ballottaggi si terranno così in data 4 e 5 ottobre in tutta Italia, mentre in Sicilia ci saranno il 18 e 19 ottobre e in Sardegna l’8 e 9 novembre sempre con gli stessi orari del primo turno.

Nei comuni sotto i 15.000 abitanti, le elezioni amministrative invece si svolgono in un unico turno dove a essere eletto è il candidato capace di ottenere anche un solo voto in più rispetto ai suoi avversari.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO