Elezioni amministrative Lecco 2020, la guida: candidati, liste e sondaggi

Une aperte nel 2020 a Lecco per le elezioni amministrative: la data, la legge elettorale, chi sono i candidati e le liste che li sostengono e cosa dicono i sondaggi in merito al voto.

Elezioni amministrative Lecco 2020, la guida: candidati, liste e sondaggi

Elezioni amministrative Lecco 2020: si accende la corsa per Palazzo Bovara, con il voto che si terrà in data 20 e 21 settembre per una sorta di election day che comprenderà anche il referendum sul taglio dei parlamentari e le elezioni regionali.

In teoria le urne per le comunali dovevano essere già chiuse, ma l’emergenza coronavirus ha reso inevitabile uno slittamento delle amministrative, che così sono state accorpate alle regionali e al referendum.

Dopo i dieci anni targati Virginio Brivio dovrà guardare avanti un centrosinistra che ha scelto Mauro Gattinoni come proprio candidato, con il giornalista che non è riuscito però a evitare una spaccatura con l’assessore Corrado Valsecchi che sarà il candidato sindaco di Appello per Lecco.

Per quanto riguarda il centrodestra sarà invece Peppino Ciresa il candidato della coalizione, mentre il Movimento 5 Stelle ha deciso di puntare sul giovane Silvio Fumagalli.

Elezioni amministrative Lecco: la data

Finalmente è stata stabilita la data delle elezioni amministrative 2020, con il Parlamento che ha stabilito come il voto che interesserà circa 1.000 comuni verrà accorpato alle elezioni regionali e al referendum.

In teoria le elezioni si sarebbero dovute tenere nella tarda primavera, ma a causa dell’emergenza coronavirus è stato necessario uno slittamento del voto. Dopo un lungo tira e molla, è stato approvato il decreto Elezioni che prevede l’accorpamento di amministrative referendum e regionali.

Questo election day si terrà domenica 20 e lunedì 21 settembre, mentre gli eventuali ballottaggi delle elezioni amministrative si terranno dopo due settimane in data 4 e 5 ottobre.

Per evitare assembramenti ai seggi si tornerà di conseguenza a votare in due giornate, con le urne che nella giornata di domenica resteranno aperte dalle ore 07.00 alle 23.00 mentre il lunedì dalle ore 07.00 alle 15.00.

Vista la contemporaneità con il referendum e le regionali, lo spoglio dei voti per il primo turno delle amministrative prenderà il via soltanto alle ore 15.00 di martedì 22 settembre, dando così la precedenza alle altre consultazioni.

In Lombardia oltre a Lecco, le altre principali località dove si apriranno le urne per le amministrative saranno Mantova, Voghera, Saronno, Bollate, Legnano, Segrate, Cologno Monzese e Vigevano.

La legge elettorale

Fatta eccezione per le regioni a statuto speciale dove possono esserci dei cambiamenti, la legge elettorale delle elezioni amministrative in Italia è di tipo stampo maggioritario per quanto riguarda l’elezione del sindaco, mentre la ripartizione dei consiglieri avviene in maniera proporzionale.

Essendo Lecco un Comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato al primo turno dovesse ottenere la maggioranza assoluta allora si procederà a un ballottaggio tra i due più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità nel testa a testa, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

Per garantire la formazione di una maggioranza solida e di conseguenza una sostanziale governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti nel Consiglio verranno poi assegnati alle altre liste in maniera proporzionale attraverso il “metodo D’Hondt”.

Alla divisione dei seggi, si andranno a eleggere nel totale 32 consiglieri escluso il sindaco, saranno ammesse tutte le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi.

Per quanto riguarda le modalità di voto, nei comuni con più di 15.000 abitanti è ammesso il voto disgiunto, con l’elettore che potrà esprimere fino a due preferenze mantenendo però la parità di genere (un uomo e una donna).

I candidati

Saranno in totale quattro i candidati in queste elezioni amministrative a Lecco. Ecco chi sono e da quali partiti e liste saranno sostenuti il prossimo 20 e 21 settembre.

  • Peppino Ciresa - Lega, Fratelli d’Italia, Lecco Merita di Più-Forza Italia, Lecco Ideale-Ciresa Sindaco
  • Silvio Fumagalli - Movimento 5 Stelle
  • Mauro Gattinoni - Partito Democratico, Con la Sinistra Cambia Lecco, Ambientalmente Lecco, Fattore Lecco
  • Corrado Valsecchi - Appello per Lecco

Si è aperta da tempo la campagna elettorale di Mauro Gattinoni, con il giornalista che guiderà una coalizione di centrosinistra comprendente al momento Partito Democratico, Italia Viva e le liste Fattore Lecco, Con la Sinistra Cambia Lecco e AmbientalMente.

Non è stato ricucito alla fine lo strappo con Corrado Valsecchi, attuale assessore ai Lavori Pubblici che ha scelto di andare per conto proprio alla guida della lista civica Appello per Lecco.

Nel centrodestra è stata la Lega a esprimere il candidato sindaco, con la scelta concordata con gli alleati che è ricaduta sull’ex presidente di Confcommercio Lecco Peppino Ciresa.

Infine il Movimento 5 Stelle si presenterà alle urne con Silvio Fumagalli nelle vesti di candidato sindaco: con soli 28 anni, sarà il più giovane aspirante sindaco in campo.

I sondaggi

Lo scorso novembre Lecconews ha parlato di un sondaggio realizzato dall’istituto Piepoli e commissionato da un partito che vedrebbe il centrodestra, sommando le intenzioni di voto riservate ai vari partiti, vicino alla soglia della vittoria al primo turno.

Del resto alle ultime europee 2019 la Lega da sola a Lecco prese il 45,12%, mentre alle politiche del 2018 l’intera coalizione di centrodestra prese nel totale poco meno. Le elezioni locali sono però molto differenti da quelle nazionali.

Dieci anni fa Virginio Brivio riuscì al primo turno a ottenere una storica vittoria per il centrosinistra, poi bissata nel 2015, sconfiggendo un big della Lega comel ‘ex ministro Roberto Castelli, un lecchese doc.

Al momento il centrodestra appare favorito vista anche la divisione del centrosinistra, ma per Ciresa non sarà facile sarà difficile evitare un ballottaggio dove potrebbe succedere di tutto.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories