Borsa Oggi, 21 ottobre 2021: Ftse Mib, pesano banche ed energetici

Luca Fiore

21/10/2021

21/10/2021 - 18:02

condividi

Seduta all’insegna della debolezza per la Borsa oggi, 21 ottobre 2021. Sul Ftse Mib spiccano le vendite sui titoli del comparto bancario e sugli energetici.

Borsa Oggi, 21 ottobre 2021: Ftse Mib, pesano banche ed energetici

In linea con gli altri listini europei, la Borsa oggi ha chiuso in calo: sul Ftse Mib spiccano le vendite sui titoli del comparto bancario e sugli energetici.

In corrispondenza dello stop agli scambi in Europa il future sul Brent quota in rosso del 2,55% a 83,6 dollari al barile mentre l’eurodollaro scambia poco mosso a 1,16404 (-0,08%).

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib chiude debole

La seduta del Ftse Mib è terminata a 26.525,15 punti, -0,21% rispetto al dato precedente.

Poco mosso anche lo spread Btp-Bund, fermo a 104 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, lettera sulle banche

Poco prima delle 13 il Dax quota piatto, il francese Cac40 segna un -0,38% ed il Ftse Mib un -0,32%.

L’andamento del paniere principale di Piazza Affari è negativamente condizionato dai titoli del comparto bancario: Banco BPM scende del 2,13%, BPER Banca dell’1,44% e Intesa Sanpaolo dello 0,89%.

Lettera anche su UniCredit (-1,37%): secondo i rumor, la banca di Piazza Gae Aulenti avrebbe richiesto un aumento di capitale da 7 miliardi di euro per Monte dei Paschi (-0,37%).

L’agenzia Fitch ha confermato la valutazione sulla solidità finanziaria dell’istituto guidato da Andrea Orcel con rating “stabile”.

Future Wall Street: prevista apertura in rosso

A due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un -0,32%, quello sullo S&P500 segna dello -0,26% e il future sul Nasdaq perde dello 0,15%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, industriali in rosso

Il Ftse100 parte con un -0,38%, il Cac40 segna un -0,37%, il Dax un -0,36% ed il nostro Ftse Mib arretra di mezzo punto percentuale a 26.456,69 (-0,47%).

A Piazza Affari le performance peggiori sono appannaggio dei titoli del comparto industriale: Pirelli in avvio perde l’1,81%, CNH Industrial scende dell’1,16% e Stellantis lascia sul parterre l’1,13%.

Meno 1,08% per UniCredit: secondo i rumor, la banca di Piazza Gae Aulenti avrebbe richiesto un aumento di capitale da 7 miliardi di euro per Monte dei Paschi.

In controtendenza le azioni Brunello Cucinelli (+2,19%), in attesa della conferenza di presentazione dei conti del terzo trimestre.

Lo spread Btp-Bund avanza di mezzo punto percentuale a 105 punti base.

Borse Asia: Tokyo in decisa contrazione

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, quota in rosso dello 0,58%, il China A50 ha segnato un +1,01% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato invariato (+0,02%).

Meno 1,87% per Tokyo, dove il Nikkei ha chiuso a 28.708,58 punti.

Wall Street: Dow e S&P500 chiudono in rialzo

La seduta di Wall Street si è chiusa con il Dow Jones in rialzo dello 0,43%, con lo S&P500 che ha segnato un +0,37% e con il Nasdaq poco mosso (-0,05%).

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.