Borsa Milano Oggi, 10 dicembre 2021: Ftse Mib debole, UniCredit in evidenza

Luca Fiore

10/12/2021

10/12/2021 - 18:04

condividi

Chiusura in lieve territorio negativo per la Borsa di Milano oggi, 10 dicembre 2021. Sul Ftse Mib spiccano i nuovi acquisti sulle azioni UniCredit. Spread in calo dopo i risultati dell’asta di Bot.

Borsa Milano Oggi, 10 dicembre 2021: Ftse Mib debole, UniCredit in evidenza

La Borsa di Milano Oggi ha chiuso debole: dopo il +10% di ieri, anche oggi sul Ftse Mib UniCredit (+0,59%) ha fatto registrare una performance positiva.

Nel corso della seconda parte dagli Stati Uniti sono arrivati i numeri relativi l’andamento dell’inflazione: dopo i massimi da 31 anni registrati ad ottobre al 6,2%, il mese scorso i prezzi al consumo USA sono saliti al 6,8 per cento, il livello maggiore da 39 anni.

Si tratta di indicazioni particolarmente importanti in vista del meeting della Federal Reserve, in calendario mercoledì prossimo.

Dopo la debolezza di ieri, il future con consegna febbraio sul Brent quota piatto a 74,45 dollari al barile mentre l’eurodollaro sale dello 0,19% a 1,13136.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:45: Ftse Mib debole, spread in calo dopo l’asta di Bot

La settimana del Ftse Mib è terminata a 26.721,98 punti (-0,36%) mentre lo spread Btp-Bund è sceso del 3% a 130 punti base.

Questa mattina il Ministero dell’Economia ha collocato Bot a 12 mesi per 6 miliardi di euro con un rendimento in aumento di 7 centesimi al -0,467%.

Aggiornamento ore 13: +0,2% per il Ftse Mib, i risultati dell’asta di Bot

Poco prima delle 13 il Dax avanza dello 0,15%, il Cac40 quota in parità ed il Ftse Mib sale dello 0,2%.

Denaro anche su Stellantis e Pirelli, in aumento rispettivamente dell’1,4 e dell’1,2 per cento.

Rosso invece per Ferrari (-1,16%) e Nexi (-1,42%).

Nel corso della mattina il Ministero dell’Economia ha collocato Bot a 12 mesi per 6 miliardi di euro. Il rendimento è salito di 7 centesimi al -0,467% mentre la domanda ha superato l’offerta di 1,29 volte.

Al momento, lo spread Btp-Bund scende dell’1% a 133 punti base.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

Il derivato sul Dow Jones registra un +0,33% mentre sia quello sullo S&P500 che il future sul Nasdaq salgono dello 0,45%.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib debole in attesa dell’inflazione USA

A circa mezz’ora dall’avvio degli scambi il Ftse100 perde lo 0,23%, il Dax scende dello 0,33%, il Cac40 segna un -0,48% ed il Ftse Mib lascia sul campo lo 0,2% a 26.765,37 punti.

Oltre a quello registrato da Piazza Gae Aulenti, sul paniere principale spiccano i rialzi di DiaSorin (+2,61%) e Poste Italiane (+0,63%).

Rosso invece per Ferrari (-1,29%), Moncler (-1,23%) ed Enel (-0,42%).

Lo spread Btp-Bund è stabile a 134 punti base. Nel corso della mattina il Tesoro metterà sul mercato Bot a 12 mesi per 6 miliardi di euro.

Borse Asia: Nikkei in calo di un punto percentuale

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -1,18%, il China A50 ha chiuso con un -0,17% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un -0,42%.

Rosso di un punto percentuale tondo per Tokyo, dove il Nikkei ha chiuso a 28.725,47 punti.

Wall Street: indici in rosso in attesa dell’inflazione USA

La seduta del Dow Jones si è chiusa in perfetta parità, lo S&P500 ha evidenziato un -0,72% ed il Nasdaq ha perso l’1,71%.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.