Borsa Italiana Oggi, 4 maggio 2022: Ftse Mib in rosso, focus sulla Fed

Luca Fiore

04/05/2022

Giornata negativa per la Borsa Italiana oggi, 4 maggio 2022, in attesa del responso del meeting della Federal Reserve. Sul Ftse Mib spicca il buon andamento del comparto energetico in scia di un prezzo del petrolio tornato a salire, ed il deciso rialzo di A2A. Male Ferrari dopo i conti. Spread in direzione 200 punti base.

Borsa Italiana Oggi, 4 maggio 2022: Ftse Mib in rosso, focus sulla Fed

Giornata in deciso calo per la Borsa Italiana oggi: sul Ftse Mib spiccano, in positivo, le performance dei titoli del comparto energetico (+0,75% di Saipem e +0,53% di Eni) e quella di A2A (+2,57%), spinta da un report di Citi.

In serata riflettori puntati su Washington, dove alle 20 italiane la Federal Reserve annuncerà un incremento dei tassi sui Fed Funds di 50 punti base allo 0,75% - 1%.

“Sembra improbabile che la banca centrale americana possa alzare in questo momento i tassi di 75 punti base con il rischio di indebolire ulteriormente l’economia domestica e causare dunque una possibile recessione tecnica”, ha commentato Filippo Diodovich, Market Strategist di IG.

Mentre si discute sull’embargo progressivo al petrolio in arrivo da Mosca, il future sul Brent segna un +3,2% a 108,3 dollari al barile mentre l’eurodollaro quota 1,0548, +0,28% rispetto al dato precedente.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:45: Ftse Mib in rosso, spread in aumento

La giornata del Ftse Mib si è chiusa con un calo dell’1,4% a 23.902,06 punti.

Giornata di conti per Ferrari, titolo peggiore del paniere principale con un -5,57%. La casa del cavallino ha chiuso il primo trimestre con utili netti in aumento del 16% a 239 milioni di euro e ricavi in aumento del 17% a 1,186 miliardi.

Forte incremento dello spread, salito del 4,25% a 197 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib in lieve calo

A metà seduta il Cac40 arretra di mezzo punto percentuale, il Dax scende dello 0,2% ed il Ftse Mib perde lo 0,38%.

Grazie ad un incremento di oltre un punto percentuale, lo spread sale a 191 punti base (+1,22%).

Future Wall Street in positivo nel giorno della Fed

In attesa che, alle 15:30, inizino le contrattazioni a Wall Street e che la Fed renda nota la sua decisione, il future sul Dow Jones registra un +0,32%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,37% ed il derivato sul Nasdaq sale dello 0,3%.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib debole in avvio

Il Ftse100 parte in rosso dello 0,28%, il Cac40 segna un -0,19%, il Dax scende di un quarto di punto percentuale ed il Ftse Mib passa di mano a 24.165,21 punti, -0,32% rispetto al dato precedente.

Nel comparto bancario UniCredit sale dello 0,15% ed Intesa Sanpaolo, che secondo quanto riportato dai giornali in edicola ha avviato il cantiere per la riduzione di crediti deteriorati, registra un -0,12%.

In rosso anche Cnh Industrial (-1,57%), che ha chiuso il primo trimestre con un Ebit adjusted delle attività industriali in crescita di 36 milioni a 429 milioni di dollari. I ricavi consolidati hanno totalizzato 4,6 miliardi (+13,4%).

Lo spread sale dello 0,6% a 190 punti base.

Borse Asia: Tokyo ancora chiusa

L’indice Hang Seng segna un -1,37% mentre l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un -0,16%.

Anche oggi la borsa di Tokyo oggi è rimasta chiusa.

Wall Street: indici positivi in attesa della Fed

La seduta del Dow Jones si è chiusa con +0,2%, lo S&P500 ha terminato con un +0,48% ed il Nasdaq con un +0,22%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo