Berlusconi candidato sindaco a Milano: il centrodestra ci pensa per le elezioni del 2021?

Nel centrodestra starebbe serpeggiando la suggestiva ipotesi di candidare Silvio Berlusconi a sindaco di Milano alle elezioni amministrative nel 2021: ad affiancarlo poi ci sarebbe una sorta di city manager.

Berlusconi candidato sindaco a Milano: il centrodestra ci pensa per le elezioni del 2021?

Silvio Berlusconi potrebbe candidarsi a sindaco di Milano alle elezioni amministrative che, salvo slittamenti dovuti all’emergenza coronavirus, si dovrebbero tenere da calendario nella tarda primavera del 2021.

A rivelare questa possibilità è il Messaggero, che ha parlato di un Berlusconi “lusingato” per questa sorta di pazza idea che starebbe circolando negli ambienti del centrodestra in vista del delicato appuntamento elettorale nella città meneghina.

Così come a Roma, altra grande città al voto nel 2021, al momento vige una sostanziale incertezza per quanto riguarda i candidati che si presenteranno alle elezioni amministrative a Milano, con l’attuale sindaco di centrosinistra Beppe Sala ancora indeciso sul candidarsi di nuovo o meno.

Resta il fatto che una scesa in campo di Silvio Berlusconi, questa volta per guidare la sua città, andrebbe a infiammare una campagna elettorale che a Milano ancora stenta a decollare.

Berlusconi si candida a sindaco di Milano?

Silvio Berlusconi di recente ha fatto parlare più per il suo stato di salute che per la sua attività politica. A ottantaquattro anni da poco compiuti, il leader di Forza Italia ha appena vinto la partita con il coronavirus dopo essere stato anche ricoverato.

Una candidatura nella sua amata città senza dubbio potrebbe tirarlo sù di morale, ma stando a quanto riferito da Il Messaggero per lui ci sarebbe una figura più da “padre nobile” di Milano che da sindaco vero e proprio.

Una sorta di “suggeritore, da decisore delle grandi strategie di Milano”, che verrebbe poi affiancato da un city manager, tanto che si fa il nome di Stefano Parisi, insieme a una squadra di giovani assessori.

A prescindere da quello che farà Beppe Sala, non sarà facile però strappare Milano al centrosinistra dove governa da quasi dieci anni, ma una candidatura di Silvio Berlusconi renderebbe senza dubbio scoppiettante una tornata delle elezioni amministrative che si annuncia essere molto delicata anche per gli equilibri politici nazionali.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories