Ammazziamo il Gattopardo: Alan Friedman scarica Napolitano e lancia Renzi

Il libro di Alan Friedman è in testa alle classifiche di vendita: merita di essere letto e preso in considerazione?

Ammazziamo il Gattopardo, il libro di Alan Friedman (quello di Mister Euro, lo ricordate?) uscito da poco meno di un mese e subito salito nelle posizioni alte delle classifiche di vendita, non è un semplice libro sulla politica ma un vero e proprio segno dei tempi.

Come descritto da un’ottima e sottilmente ironica recensione di Milena Privitera su Sololibri «Ammazziamo il Gattopardo» è una panoramica su oltre 30 anni di politica italiana effettuata attraverso una serie di interviste ad alcuni dei personaggi che l’hanno vissuta da protagonisti.

In particolare il libro contiene due elementi interessanti di cui si è molto discusso: il primo è quello che Marcello Foa sul Giornale ha definito l’abbandono di Napolitano da parte dei poteri forti proprio attraverso questo libro.

Friedman ha infatti reso pubblico, anche se sarebbe opportuno dire «reso popolare» dato che la notizia era già nota, il sondaggio di Napolitano nei confronti di Mario Monti nell’estate 2011, ben prima che il governo Berlusconi tremasse sotto i colpi degli indignati a Roma e dello Spread sui mercati.

Insomma Napolitano sarebbe secondo Foa una pedina «usa e getta» che con l’arrivo di Renzi al governo avrebbe esaurito il suo compito e data quindi in pasto allo scandalo.

Il secondo punto importante, sempre ben inquadrato da Milena Privitera, è l’ennesimo lancio mediatico della figura di Matteo Renzi attraverso questo libro: il giovane politico toscano viene proposto come il nuovo salvatore della Patria, colui che può cambiare le sorti del Paese. Come? Con ottime ricette liberiste of course: insomma le stesse che sono state imposte da Monti e Letta.

Intanto già i primi giorni di governo Renzi stanno sgonfiando pesantemente le roboanti dichiarazioni della vigilia, con il prode salvatore della Patria che va a Bruxelles a parlare di sogni (la nuova visione dell’Europa che voleva proporre è evidentemente onirica) e riceve bastonate e decise raccomandazioni perché proceda sulla via già tracciata per l’Italia dal 2011, senza troppe licenze all’immaginazione e alla speranza di cambiamento.

Visto da questa prospettiva il titolo scelto da Friedman per il suo libro appare piuttosto irriverente nei confronti di chi acquista e legge il libro, esattamente come fu oltre 10 anni fa con la trasmissione Rai «Mister Euro»... la Storia evidentemente è davvero ricorsiva.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

Anonimo • Giugno 2014

E’ un libro che ogni italiano «votante» dovrebbe assolutamente leggere. Con la sua onestà intellettuale, cosa completamente sconosciuta alla maggior parte dei giornalisti italiani, Friedman traccia il vero quadro dell’indecente comportamento della gran parte di chi gravita nelle stanze che contano, politicamente e non.
Leggetelo in tanti e la prossima tornata elettorale sarà una potente sberla a tante facce di bronzo, stavolta insalvabili anche dalla magistratura amica.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.