Specializzandi Medicina: 2.000 borse di studio in più nella Legge di Bilancio

Specializzazioni Medicina: il Governo vuole aumentare il numero delle borse di studio. La conferma del Ministro Speranza: “Lavoriamo per raggiungere questo ambizioso obiettivo”.

Specializzandi Medicina: 2.000 borse di studio in più nella Legge di Bilancio

Specializzazioni Medicina: il Governo è intenzionato a rivedere il numero di contratti di formazione specialistica nella Legge di Bilancio 2020.

Non ci sono più dubbi sul fatto che la maggioranza abbia la volontà di aumentare il numero di borse di specializzazione in Medicina e Chirurgia così da dare al Servizio Sanitario Nazionale il numero di specializzandi di cui ha bisogno. Negli ultimi giorni, infatti, tutte le compagini della maggioranza hanno presentato un emendamento alla Legge di Bilancio 2020 volto ad aumentare il numero di specializzazioni previste per i prossimi anni.

L’ultimo, in ordine cronologico, è l’emendamento presentato da Maria Domenica Castellone, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione Igiene e Sanità del Senato, ma non è il solo. Gli emendamenti presentati dalla maggioranza sono infatti molto simili e vanno ad incrementare di 50 milioni di euro nell’anno 2020 gli stanziamenti per i contratti di formazione specialistica in medicina, più altri 100 milioni per il 2021, 152 milioni per il 2022, 204 milioni per il 2023 e 230 milioni nel 2024.

Obiettivo è arrivare alla massima capienza formativa già dal prossimo anno; un obiettivo ambizioso ma che LeU, Movimento 5 Stelle e Partito Democratico sembrano essere intenzionati a raggiungere.

Legge di Bilancio 2020: 2.000 specializzazioni in più per Medicina

Come anticipato, l’ultimo emendamento - che ha buone opportunità di essere approvato vista l’approvazione dell’intera maggioranza - presentato riguardo al numero di specializzazioni in Medicina vede un incremento stabile di circa 2.000 borse.

Una battaglia che Partito Democratico e Movimento 5 Stelle stanno conducendo insieme, così da realizzare la prima manovra dopo tanto tempo che - come spiegato da Giovanni Romualdi (vice coordinatore del Forum Sanità GD) - “andrà a risolvere progressivamente negli anni il gap che persiste tra medici abilitati e specializzandi”.

A riguardo si è espresso anche Stefano Manai, Responsabile nazionale Formazione Medica del PD:

«Meno proclami ma più fatti, con l’art 55-bis il Partito Democratico ha affrontato la grave carenza di medici ed il grosso problema dell’imbuto formativo nero su bianco, chiedendo un aumento del numero di borse per i medici specializzandi pari a 2000. La battaglia che sta portando avanti il Partito Democratico si riverserà in termini di qualità sul Ssn e garantirà a tantissimi giovani di portare a compimento il loro percorso formativo, inoltro ci tengo a sottolineare che se l’emendamento verrà approvato otterremo un aumento di borse mai raggiunto prima. Non posso che ritenermi soddisfatto e ringraziare i Senatori PD per questo importantissimo emendamento, la direzione intrapresa è quella giusta».

Meno parole e più fatti, come da tempo è richiesto da tutto il mondo medico in formazione, per risolvere una situazione provocata dal problema gravoso dell’imbuto formativo che si è protratto nel tempo.

Nel dettaglio, grazie alle risorse previste dall’emendamento sarà possibile raggiungere la massima capienza formativa; tenendo conto dell’attuale rete formativa si potrebbe così formare un numero di specializzandi vicino alle 11.100 unità.

Aumento borse di specializzazioni: la conferma del Ministro della Salute

A confermare il possibile aumento delle borse di studio per le specializzazioni in Medicina è stato il Ministro della Salute, Roberto Speranza, il quale in queste ore ha risposto alle domande presentate dalle Commissioni Sanità di Camera e Senato.

Speranza ha ribadito l’intenzione del Governo di aumentare il numero di specializzazioni, confidando tra l’altro nell’aiuto del Parlamento; allo stesso tempo Speranza ha anche sottolineato la necessità di rivedere il corso di formazione specialistica in Medicina generale. Una riforma che dovrà nascere dal confronto di tutti gli attori coinvolti, quali Ministero, società scientifiche e organizzazioni di rappresentanza.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Medici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \