Spagna propone all’UE maxi fondo da 1.500 miliardi contro il virus. I dettagli

Cristiana Gagliarducci

20 Aprile 2020 - 11:14

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Spagna proporrà all’UE un fondo da 1.500 miliardi per combattere il coronavirus. I dettagli del maxi progetto

Spagna propone all'UE maxi fondo da 1.500 miliardi contro il virus. I dettagli

La Spagna proporrà presto all’UE l’istituzione di un fondo da 1.500 miliardi di euro con l’obiettivo di combattere al meglio il coronavirus.

A dirlo il quotidiano El Pais, secondo cui il Paese avanzerà questa nuova ipotesi nel corso del vertice europeo che si terrà giovedì 23 aprile, nel quale verranno discussi una volta per tutte gli strumenti da introdurre per fronteggiare l’emergenza COVID-19.

Sul tavolo finiranno dunque ancora una volta il MES, Meccanismo Europeo di Stabilità, e gli eurobond. Anche la nuova proposta della Spagna però verrà discussa in quella stessa sede.

Spagna vuole fondo da 1.500 miliardi: la proposta

Dopo l’Eurogruppo di inizio mese, nel quale gli Stati membri hanno trovato un accordo di base aprendo alla possibilità di un MES senza condizioni, la palla è passata al Consiglio europeo che si terrà fra pochi giorni.

In esso si discuterà di fondo salva-Stati, di eurobond e anche della nuova proposta della Spagna, non ancora ufficializzata ma riportata dal citato quotidiano spagnolo:

“Pedro Sanchez ha deciso di giocare forte al prossimo vertice di giovedì, dove porterà una posizione ambiziosa che si riassumerà in un documento dove si proporrà un grande fondo fino a 1,5 trilioni di euro finanziato con debito perpetuo.”

Questo verrà ripartito non come debito, ma come trasferimenti di risorse tra gli Stati più colpiti dal coronavirus.

Il governo spagnolo, si legge sulle pagine del quotidiano, ha capito che la partita del post-coronavirus si giocherà in Europa. Il recupero delle economie più colpite dalla crisi (quella spagnola e quella italiana) dipenderà dal’introduzione di un grande Piano Marshall in UE che supporterà il blocco nei prossimi anni.

La proposta di Madrid, infatti, non si sta concentrando solo sulla crisi attuale. Il governo sta proponendo un grande fondo per iniettare denaro nelle economie più colpite e per evitare il massiccio indebitamento dei Paesi del sud.

Nessuno presterebbe i soldi a questi Stati, ma verrebbero effettuati trasferimenti di fondi diretti e limitati alla durata della crisi. L’importo di questi trasferimenti - non rimborsabili - non sarà legato al reddito dei Paesi ma all’impatto del coronavirus sulla loro economia (da valutare sulla base di criteri quali la percentuale della popolazione colpita, la riduzione del PIL o l’aumento della disoccupazione).

La proposta della Spagna, ove confermata, sarà discussa come anticipato soltanto fra qualche giorno durante il prossimo vertice UE.

Argomenti

# Spagna

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories