Rete unica e TIM: le parole di Gualtieri

Il ministro dell’Economia è intervenuto sulla società che dovrebbe gestire la banda ultralarga. Gualtieri ha dato indicazioni sulle priorità dell’ambizioso progetto, mettendo da parte soprattutto le polemiche sulle quote azionarie TIM.

Rete unica e TIM: le parole di Gualtieri

Il tema della banda larga e della società che dovrà gestire la rete unica è stato affrontato dal ministro dell’Economia.

Gualtieri ha voluto smorzare i toni del dibattito politico, concentrato soprattutto sui vari assetti azionari e sulla quota TIM, parlando di “indipendenza necessaria” della nuova società.

L’infrastruttura è cruciale per il Paese, secondo il responsabile economico, e questo deve essere il principale obiettivo del Governo sul tema rete unica.

Gualtieri: “società rete unica deve essere indipendente”

Il ministro ha focalizzato l’attenzione sui temi della rete unica e della gestione di questa importante infrastruttura a livello societario, parlando innanzitutto di indipendenza.

Come riportato da Milano Finanza, Gualtieri non ha voluto soffermarsi sl poco proficuo dibattito inerente gli “assetti proprietari della nuova società”, che stanno infiammando maggiormente lo scenario politico. Piuttosto, ha stabilito alcuni punti chiave del progetto, dichiarando:

“la governance della nuova società dovrà garantire, attraverso processi decisionali condivisi tra gli azionisti di riferimento, requisiti di indipendenza degli esponenti aziendali, presidi di controllo interno, esterno e regolatorio, l’assoluta autonomia e terzietà della gestione”.

Nello specifico, Gualtieri vede una società che preveda la “natura “aperta” della rete e la parità di trattamento di tutti gli operatori”

Il Governo sta lavorando a un negoziato per niente semplice per avere una gestione della banda ultralarga dove il pubblico giochi un ruolo rilevante e l’infrastruttura risulti indipendente.

L’obiettivo è di consentire agli operatori di mercato, senza esclusioni, di accedere agli utenti.

La posizione di Tim sulla rete unica

Le parole di Gualtieri sono giunte per mettere in chiaro le intenzioni del Governo, in trattativa sul tema soprattutto con TIM.

La società vorrebbe mantenere il controllo della nuova infrastruttura, posizione osteggiata soprattutto da Open Fiber, già in guerra con TIM. Quest’ultima vorrebbe comunque lasciare invariata la sua posizione di dominio su infrastruttura ed erogazione dei servizi, offrendo più spazio di governance alle società di minoranza.

Le parole di Gualtieri sulla rete unica, però, vanno nella direzione di un’indipendenza.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1570 voti

VOTA ORA