Pensioni: pagamento di novembre in anticipo? Ecco perché è possibile

Pensioni: anche il pagamento delle pensioni di novembre potrebbe avvenire in anticipo considerata la proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio. Vediamo quale potrebbe essere il calendario ufficiale di Poste e INPS.

Pensioni: pagamento di novembre in anticipo? Ecco perché è possibile

Le pensioni verranno pagate in anticipo anche per il mese di novembre? Una domanda che molti pensionati potrebbero porsi dal momento che sono mesi che le pensioni vengono pagate in anticipo, anche se non per tutti, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid.

Sebbene ancora non sia stato pubblicato il calendario INPS ufficiale dei pagamenti delle pensioni di novembre, considerando che lo stato di emergenza è stato prorogato al 31 dicembre 2021, è abbastanza plausibile che possa ripetersi la prassi dei mesi precedenti.

La necessità di limitare assembramenti, le recenti disposizioni che impongono la mascherina sempre anche all’aperto e il nuovo DPCM previsto per la prossima settimana, sono tutti elementi che potrebbero portare ancora una volta Poste e INPS a scegliere di scaglionare i pagamenti delle pensioni anche per novembre partendo con l’anticipo da ottobre.

Ricordiamo infatti che stiamo parlando sempre delle pensioni che vengono ritirate in contanti presso gli uffici postali.

Pensioni: possibile pagamento di novembre in anticipo

Il pagamento delle pensioni di novembre potrebbe avvenire in anticipo. Proviamo quindi a definire quello che potrebbe essere un calendario INPS dei pagamenti di novembre che potrebbero, come nei mesi precedenti e come è avvenuto a settembre, essere anticipati a ottobre.

Considerando che la pensioni per il mese di ottobre sono state pagate a partire dal 25 settembre e fino al 1° ottobre, per un totale di sei giorni (il 27 era domenica), per quelle di novembre il pagamento potrebbe essere anticipato al 26 ottobre e quindi immaginiamo un calendario di questo tipo:

  • lunedì 26 ottobre: pensione pagata per chi ha cognome con iniziali A e B;
  • martedì 27 ottobre: pensione pagata per chi ha cognome con iniziali C e D;
  • mercoledì 28 ottobre: pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da E a K;
  • giovedì 29 ottobre: pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da L a O;
  • venerdì 30 ottobre: pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da P a R;
  • sabato 31 ottobre: pensione pagata per chi ha cognome con iniziali da S a Z.

Ovviamente si tratta solo di ipotesi, per avere conferma e sapere se anche i pagamenti delle pensioni di novembre saranno anticipati toccherà attendere il calendario ufficiale di INPS e Poste. Per quanto riguarda invece il pagamento delle pensioni di novembre sul conto corrente il giorno resta sempre il primo bancabile del mese e quindi lunedì 2 novembre come da tempo stabilito.

Pagamento pensioni di novembre a domicilio

Oltre che in anticipo il pagamento delle pensioni di novembre potrebbe avvenire a domicilio, ma solo per gli over 75 che non abbiano l’accredito sul conto corrente.

D’altronde i contagi da Covid aumentano e il governo sta emanando nuove misure restrittive per il contenimento degli stessi.

Gli anziani che non abbiano delegato già altri soggetti possono, per il periodo dell’emergenza, ricevere la pensione, e quindi anche quella di novembre, al proprio indirizzo con consegna effettuata dai carabinieri.

Argomenti:

INPS Pensione

Iscriviti alla newsletter

Money Stories