Borsa Oggi, 27 luglio 2020: Ftse Mib chiude a 20 mila punti, tonfo di UBI Banca

La Borsa oggi, 27 luglio 2020, ha chiuso la seduta in lieve territorio negativo in scia delle tensioni legate alla crisi diplomatica tra Usa e Cina. A Piazza Affari riflettori puntati su UBI Banca e Atlantia. Spread stabile.

Borsa Oggi, 27 luglio 2020: Ftse Mib chiude a 20 mila punti, tonfo di UBI Banca

La Borsa oggi ha chiuso la prima seduta della settimana di poco sotto la parità, indebolita dagli aggiornamenti relativi la crisi diplomatica tra Stati Uniti e Cina e l’andamento della pandemia a livello globale.

La cautela è d’obbligo anche alla luce degli importanti appuntamenti in calendario: nel corso della settimana riflettori puntati sul meeting della Federal Reserve, sulle trimestrali e sul Pil a stelle e strisce.

Il nervosismo degli operatori è evidente dall’andamento del prezzo dell’oro che, nel corso della seduta asiatica, ha aggiornato il nuovo massimo storico salendo in quota 1.944,1 dollari l’oncia.

In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa, l’eurodollaro sale di un punto percentuale a 1,17745 (settima seduta consecutiva di rialzi) mentre il future sul Brent scende dell’1,6% a 43,08 dollari.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:40: seduta da dimenticare per UBI Banca e TIM

La prima seduta della settimana del Ftse Mib si è chiusa a 20.019,96 punti, -0,28% rispetto al dato precedente. Segno meno anche per lo spread Italia-Germania, sceso a 146 punti base (-1,36%).

Al termine del penultimo giorno dell’offerta avanzata da Intesa Sanpaolo su UBI Banca, la prima ha chiuso con un -0,77% mentre la seconda ha perso l’8,82%.

Il forte calo delle azioni dell’istituto guidato da Victor Massiah è riconducibile, rilevano dalle sale operative, al fatto che le azioni acquistate oggi e domani, quando l’offerta scadrà, non possono essere portate in adesione.

Giornata decisamente negativa anche per Telecom Italia (-5%) penalizzata dai numeri presentati dai competitor.

Tra le performance migliori del Ftse Mib troviamo Atlantia (+4,83%) sulle indiscrezioni su un acquisto di Aspi da parte della CDP a prezzi di mercato.

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: UBI Banca in rosso, rally di Atlantia

A metà seduta il Ftse Mib passa di mano a 20.057,05 punti, -0,09% rispetto al dato precedente. Andamento simile del Cac40 (-0,02%) mentre il Dax sale dello 0,41%.

Con lo spread stabile a 147 punti base, Intesa Sanpaolo quota di poco sopra la parità (+0,15%) mentre UBI Banca segna un -5,24% dopo i rumor sul forte successo dell’offerta lanciata dalla banca guidata da Carlo Messina.

La performance migliore è registrata da Atlantia (+5,16%) sulle indiscrezioni su un acquisto di Aspi da parte della CDP a prezzi di mercato. L’ingresso della holding di Stato dovrebbe avvenire in corrispondenza della quotazione a Piazza Affari.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: UBI Banca in rosso

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta odierna, 27 luglio 2020, scende dello 0,1% a 20.056,46 punti.

Andamento simile per il Cac40 (-0,23%) e per il Ftse100 (-0,24%). Sopra la parità invece la borsa di Francorforte, il Dax, in aumento di un quarto di punto percentuale.

Avvio di settimana in aumento di un punto percentuale per lo spread Italia-Germania, a 148 punti base.

Nel comparto bancario a Piazza Affari due velocità per Intesa Sanpaolo e UBI Banca: la prima segna un rialzo dello 0,9% mentre la seconda perde il 2,51%. Secondo le ultime rilevazioni, le adesioni all’offerta, che scade domani, hanno raggiunto il 32,6%. Per i ben informati, il dato dovrebbe superare quota 80 punti percentuali.

Tra i bancari, -1,08% di MPS in scia delle indiscrezioni sulla necessità di un aumento di capitale da 700 milioni per il via libera del piano di dismissione degli asset problematici.

Avvio di settimana in sostanziale parità per Generali (+0,04%) dopo che il General Manager Frederic de Courtois ha rilevato che la compagnia è più resiliente dei concorrenti agli effetti del Covid-19 perché meno esposta a settori come assicurazione crediti e cancellazioni di eventi.

Borse asiatiche contrastate

Seduta contrastata per i listini asiatici: ad Hong Kong l’indice Hang Seng arretra dello 0,28%, il TSE China A50 registra un +0,13% e il Nikkei ha chiuso con un -0,16%.

Andamento positivo per l’indice australiano S&P/ASX 200, in rialzo dello 0,34%.

Wall Street: Nasdaq in positivo

A Wall Street l’ultima seduta della scorsa settimana si è chiusa con il Dow Jones in calo dello 0,68%, con lo S&P500 che ha segnato un -0,62% e con il Nasdaq che ha terminato con un -0,94%.

Oggi è in calendario, tra gli altri, la pubblicazione dei risultati trimestrali di BlackRock.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories