Clienti Ubi Banca: cosa cambia, da Iban a conto corrente, dopo la fusione con Intesa Sanpaolo

Pierandrea Ferrari

12 Aprile 2021 - 12:40

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La fusione tra Ubi Banca e Intesa Sanpaolo dà vita ad un unico grande gruppo bancario: ecco cosa cambia per i clienti e per ogni conto corrente.

Clienti Ubi Banca: cosa cambia, da Iban a conto corrente, dopo la fusione con Intesa Sanpaolo

Cosa cambia per i clienti di Ubi Banca dopo la fusione con Intesa Sanpaolo?

Dopo la migrazione informatica della rete Ubi Banca in Intesa Sanpaolo, che si sta consumando in queste ore e che prevede il passaggio dalla prima alla seconda di 15.000 dipendenti, 2,4 milioni di clienti, 2,6 milioni di conti correnti e 1.000 filiali, le due banche chiuderanno il percorso di fusione dando vita ad un unico grande gruppo bancario.

Ecco le novità e cosa devono aspettarsi i clienti di Ubi Banca sul fronte di Iban, carte di debito e prepagate, servizi, filiali.

Fusione Ubi-Intesa Sanpaolo, cosa cambia per i clienti?

Iban
In primis, i conti ex Ubi Banca che migreranno verso Intesa Sanpaolo avranno un nuovo codice Iban. Gli accrediti, inclusi quelli continuativi come gli stipendi e le pensioni, saranno reindirizzati direttamente verso le nuove coordinate di Intesa. In ogni caso, le banche consigliano di notificare il codice Iban a chi dispone pagamenti nei loro confronti e ai beneficiari dei pagamenti domiciliati.

Carte di debito e prepagate
Le carte di debito e prepagate continueranno invece a funzionare regolarmente fino al 31 dicembre 2021, o, se antecedente, alla scadenza naturale. Entro questi due termini, i clienti ex Ubi Banca saranno contattati per sottoscrivere una nuova carta. Le carte di credito, se utilizzate prevalentemente tramite firma dello scontrino, potranno essere mantenute fino al 30 giugno o al 31 dicembre 2021, salvo scadenza naturale.

Qui Ubi
A partire da oggi, lunedì 12 aprile, non è invece più disponibile il servizio di multicanalità Qui Ubi. Proprio su questa piattaforma i clienti possono tuttavia ricevere le informazioni necessarie per attivare l’internet banking di Intesa, My Key, e ottenere le nuove credenziali per l’accesso.

Imprese
Sempre dai portali Ubi, le imprese clienti possono attivare le nuove utenze e usufruire dei canali online MyKey Business e Inbiz, oltre alle altre funzionalità del Remote Banking di Intesa. Gli enti possono invece utilizzare, sempre a partire da oggi, la nuova piattaforma Inbiz Enti, mentre il vecchio portale Qui Ubi Enti rimarrà disponibile fino al 30 aprile in modalità informativa.

Chiudono 6 filiali Ubi Banca

Intanto, è stata già ordinata la chiusura di 6 filiali di provincia di Ubi, a Fossano, Carrù, Bra, Savigliano, Cuneo e Ceva. Il nuovo gruppo conta ora 96 sportelli in provincia, ma secondo i sindacati potrebbero seguire nuove chiusure, di sportelli più piccoli, nel secondo semestre dell’anno.

Iscriviti alla newsletter