Borsa Milano Oggi, 8 febbraio 2021: rally delle banche spinge il Ftse Mib

Luca Fiore

08/02/2021

08/02/2021 - 18:03

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Borsa di Milano oggi, 8 febbraio 2021, ha iniziato la settimana in deciso rialzo. Sul Ftse Mib spiccano i rally dei titoli del comparto bancario. Non si ferma la discesa dello spread Italia-Germania.

Borsa Milano Oggi, 8 febbraio 2021: rally delle banche spinge il Ftse Mib

Anche la nuova settimana della Borsa di Milano oggi è iniziata sopra la parità: sul Ftse Mib i rumor relativi operazioni straordinarie hanno innescato rally tra i titoli del comparto bancario.

Dopo le indicazioni sotto le stime arrivate venerdì dal mercato del lavoro statunitense, i riflettori degli operatori sono puntati sul piano di stimolo da 1.900 miliardi di dollari che dovrebbe essere approvato dalle autorità statunitensi.

Secondo il segretario al Tesoro Usa, Janet Yellen, si tratta di un provvedimento che, nel giro di 12 mesi, potrebbe consentire il ritorno alla piena occupazione.

Per quanto riguarda le questioni domestiche, il premier incaricato, Mario Draghi, prosegue il giro di consultazioni e mercoledì potrebbe risalire al Colle per sciogliere la riserva.

In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa, l’eurodollaro quota invariato a 1,20436 (-0,03%) mentre il future con consegna aprile sul Brent scambia ai massimi da gennaio a 60,1 dollari al barile, +1,3% rispetto al dato precedente.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: comparto bancario in rally, Ftse Mib sale ancora

La prima seduta dell’ottava del Ftse Mib si è chiusa con un +1,48% a 23.425,92 punti e lo spread ha perso due punti percentuali a 96 punti base.

Gli analisti di Morgan Stanley ritengono il differenziale di rendimento Italia-Germania a fine anno dovrebbe attestarsi in quota 80-85 punti base.

Sul Ftse Mib spiccano i rialzi dei titoli del comparto bancario: BPER e Banco BPM hanno terminato con un +7,4 e con un +6,16 per cento.

Secondo quanto riportato dai giornali, lo scorso 20 gennaio l’Ad di Banco BPM, Giuseppe Castagna, e il Group Ceo di Unipol (+6,27%), Carlo Cimbri (la compagnia bolognese è il primo azionista di BPER), avrebbero discusso dell’ipotesi di fusione.

Giornata decisamente positiva anche per UniCredit (+2,65%) e Intesa Sanpaolo (+1,41%).

Balzo a due cifre per MPS (+19,07%) alla vigilia del Consiglio di amministrazione che esaminerà i risultati dell’esercizio 2020. Stando a quanto riportato dalla stampa, l’istituto senese starebbe per emettere un titolo subordinato per 500 milioni di euro.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, banche spiccano il volo

Alle 13 il Ftse Mib sale di un punto e mezzo percentuale, il Dax segna un +0,29% ed il Cac40 un +0,67%.

Lo spread arretra di quasi quattro punti percentuali a 94 punti base.

Banche in evidenza sul Ftse Mib: rally per BPER (+7,28%), Banco BPM (+4,93%), UniCredit (+3,95%) e Intesa Sanpaolo (+3,08%).

Incremento a due cifre per MPS (+14,5%) alla vigilia del Consiglio di amministrazione che esaminerà i risultati dell’esercizio 2020. Secondo quanto riportato dai giornali, diversi fondi di investimento vogliono esaminare nel dettaglio i numeri della banca toscana.

Future Wall Street: la settimana dovrebbe iniziare in positivo

Dopo la chiusura positiva della scorsa ottava, anche la nuova settimana di Wall Street dovrebbe iniziare sopra la parità: al momento il derivato sul Dow Jones registra un +0,39%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,34% e il future sul Nasdaq sale dello 0,42%.

Aggiornamento ore 9:25: banche spingono il Ftse Mib sopra 23 mila

A Piazza Affari il paniere delle blue chip, il Ftse Mib, si attesta a 23.352,5 punti, +1,17% rispetto a venerdì, mentre per quanto riguarda i titoli di Stato, lo spread quota in rosso del 3,2% a 95 punti base.

Secondo gli analisti di Morgan Stanley il differenziale di rendimento Italia-Germania a fine anno dovrebbe attestarsi in quota 80-85 punti base.

Avvio in positivo anche per il Dax (+0,52%), per il Ftse100 (+0,49%) e per il Cac40, che avanza dello 0,64%.

Sul Ftse Mib spiccano i rialzi dei titoli del comparto bancario: BPER nei primi scambi sale del 5,2%, Banco BPM segna un +4,78%, UniCredit avanza del 4,3% e Intesa Sanpaolo del 3,13%.

Balzo a due cifre per MPS (+14%) alla vigilia del Consiglio di amministrazione che esaminerà i risultati dell’esercizio 2020.

Borse Asia: Nikkei sale di oltre il 2%

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, quota poco mosso (-0,07%), il China A50 ha terminato con un +0,99% ed il Nikkei ha chiuso con un +2,12%.

Territorio positivo anche per l’indice australiano S&P/ASX 200 (+0,59%).

Wall Street: indici chiudono tutti in rialzo

La settimana di Wall Street si è chiusa con il Dow Jones in aumento dello 0,3%, con lo S&P500 che ha segnato un +0,39% e con il Nasdaq in aumento dello 0,57%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories