Borsa Italiana Oggi, 29 marzo 2021: Ftse Mib, Telecom Italia ancora sotto i riflettori

Luca Fiore

29/03/2021

29/03/2021 - 18:04

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Borsa Italiana Oggi, 29 marzo 2021, ha chiuso la prima seduta della settimana di poco sopra la parità. Sul Ftse Mib si segnalano gli acquisti su Telecom Italia dopo le ultime notizie. Spread a 96 punti base.

Borsa Italiana Oggi, 29 marzo 2021: Ftse Mib, Telecom Italia ancora sotto i riflettori

Avvio di settimana di poco sopra la parità per la Borsa Italiana oggi: sul Ftse Mib spiccano gli acquisti su Telecom Italia dopo le ultime notizie relative i diritti del calcio in TV.

In corrispondenza dello stop alle contrattazioni in Europa, il future con consegna giugno sul Brent arretra dello 0,4% a 64,15 dollari al barile mentre l’eurodollaro quota in rosso dello 0,2% a 1,17666.

Con un occhio agli inevitabili ribilanciamenti di fine trimestre, le borse europee hanno chiuso di poco sopra la parità in attesa di un’accelerazione delle campagne vaccinali e alla luce dello sblocco del Canale di Suez.

Tensioni per il comparto bancario, che sembrerebbero essere limitate e circoscritte ad alcune realtà, arrivano dalla crisi dell’hedge fund Archegos Capital.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, Telecom Italia in evidenza

Ftse Mib e spread Btp-Bund poco mossi in avvio di ottava: il primo si è fermato a 24.421,4 punti (+0,12%) mentre il secondo si è confermato a 96 punti base.

Sul paniere delle blue chip le performance migliori sono state registrate da Poste Italiane (+1,28%) e Telecom Italia (+1,64%), con quest’ultima che ha capitalizzato l’assegnazione dei diritti sul calcio in TV al suo partner Dazn.

Positiva Creval (+0,83% a 12,12 euro): la società ha emesso una nota per annunciare che il Cda ha definito “non congruo” il corrispettivo di 10,5 euro per azione messo sul piatto da Credit Agricole Italia.

Sempre in tema di offerte pubbliche di acquisto, la famiglia Carraro ha offerto 2,4 euro per ogni azione Carraro Spa (+1,69% a 2,41 euro).

Più 0,31% di Atlantia. Il Consorzio formato da CDP Equity, Blackstone e Macquarie ha annunciato che l’attività di approfondimento prosegue “con l’obiettivo di giungere nei prossimi giorni alla presentazione di un’offerta finale” per l’acquisto della partecipazione in Aspi.

Partite positive, le azioni Diasorin hanno terminato con un -1,22%. La statunitense Food and Drug Administration statunitense ha concesso il via libera al test Liaison Sars-cov-2 utilizzato per rilevare l’antigene SARS-CoV-2 in pazienti sintomatici.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, Telecom Italia e Poste Italiane guidano i rialzi

Poco prima delle 13 il Ftse Mib segna un +0,15%, il Cac40 sale dello 0,48% ed il Dax mette a segno un +0,54%.

Sul Ftse Mib le performance migliori sono registrate da Telecom Italia e Poste Italiane, in aumento rispettivamente dell’1,8 e dell’1,47 per cento

Nel comparto bancario UniCredit perde lo 0,68% e Intesa Sanpaolo scende dello 0,28%.

Positiva Creval (+0,7% a 12,1 euro): la società ha emesso una nota per annunciare che il Cda ha definito “non congruo” il corrispettivo di 10,5 euro per azione messo sul piatto da Credit Agricole Italia.

Incremento di poco più di un punto percentuale per lo spread Btp-Bund a 97 punti base.

Future Wall Street: prevista apertura in rosso

A due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni (oggi Wall Street tornerà ad aprire alle 15:30 italiane), il derivato sul Dow Jones registra un -0,5%, quello sullo S&P500 perde lo 0,64% e il future sul Nasdaq arretra dello 0,72%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, segno più per Diasorin e Campari

Poco dopo l’avvio degli scambi il Ftse Mib quota 24.373,50 punti (-0,08%), il Cac40 avanza dello 0,13%, il Dax dello 0,27% ed il Ftse100 dello 0,1%.

Incremento di un punto e mezzo percentuale per lo spread Btp-Bund a 97 punti base.

Sul paniere delle blue chip spiccano il +1,51% di Diasorin dopo che la statunitense Food and Drug Administration statunitense ha concesso il via libera al test Liaison Sars-cov-2 utilizzato per rilevare l’antigene SARS-CoV-2 in pazienti sintomatici.

Nel comparto bancario UniCredit perde lo 0,94%, Intesa Sanpaolo scende dello 0,54% e Banco BPM quota in perfetta parità.

Aumento dello 0,67% per le azioni Creval (12,1 euro): la società ha emesso una nota per annunciare che il Cda ha definito “non congruo” il corrispettivo di 10,5 euro per azione messo sul piatto da Credit Agricole Italia.

Meno 0,59% di Atlantia. Il Consorzio formato da CDP Equity, Blackstone e Macquarie ha annunciato che l’attività di approfondimento prosegue “con l’obiettivo di giungere nei prossimi giorni alla presentazione di un’offerta finale” per l’acquisto della partecipazione in Aspi.

Borse Asia: Tokyo ancora in positivo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -0,1%, il China A50 ha terminato la prima seduta della settimana con un +0,38% ed il Nikkei ha chiuso con un +0,71%.

Rosso dello 0,36% per l’indice australiano S&P/ASX 200.

Wall Street: nuovi record per le borse USA

Il Dow Jones ha chiuso la seduta di venerdì con un +1,39%, lo S&P500 ha terminato con un +1,66% ed il Nasdaq con un +1,24%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories