Borsa Italiana Oggi, 29 aprile 2021: Ftse Mib, tonfo per Tenaris

Luca Fiore

29/04/2021

29/04/2021 - 18:04

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Borsa Italiana oggi, 29 aprile 2021, ha chiuso in rosso all’indomani del meeting della Fed. Sul Ftse Mib spiccano le forti vendite su Tenaris dopo la trimestrale. Spread poco mosso.

Borsa Italiana Oggi, 29 aprile 2021: Ftse Mib, tonfo per Tenaris

In positivo nella prima parte, la Borsa Italiana oggi ha chiuso in rosso: sul Ftse Mib spicca l’andamento negativo delle azioni Tenaris dopo pubblicazione della trimestrale.

Al termine della due giorni di riunioni, il board della Federal Reserve ha rilevato come l’avanzare della campagna di vaccinazione abbia migliorato il quadro macro anche se i rischi che ancora permangono sull’economia fanno sì che il programma di acquisti non debba essere toccato.

Nella corso della conferenza stampa Powell ha ribadito che non ancora è il momento di parlare di tapering perché “l’economia è ancora lontana dai nostri obiettivi”.

Dal fronte materie prime, il future con consegna giugno sul petrolio Brent quota in aumento dell’1,3% a 67,6 dollari al barile mentre l’eurodollaro è invariato a 1,21171 (-0,05%).

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, trimestrale innesca le vendite su Tenaris

Il Ftse Mib ha chiuso la seduta in calo dello 0,74% a 24.278,20 punti mentre lo spread si è confermato a 106 punti base.

Questa mattina il Ministero dell’economia ha collocato Btp a cinque anni per 2,75 miliardi e, in linea con la tendenza emersa nelle ultime aste, il rendimento ha fatto segnare un modesto incremento, salendo di 12 punti base allo 0,17%.

Il decennale è stato invece collocato per 2,5 miliardi allo 0,88%, +15pb rispetto all’appuntamento precedente.

Sul paniere delle blue chip spicca il tonfo di Tenaris (-6,78%) dopo la pubblicazione della trimestrale. La società ha chiuso il primo trimestre con un utile per azione di 9 centesimi di dollaro, dai -56 del 2020 ed un giro d’affari in calo di oltre 30 punti percentuali a 1,18 miliardi.

Restando in tema di conti, chiusura positiva per STMicroelectronics (+1,63%).

Denaro anche sull’accoppiata formata da UniCredit e Intesa Sanpaolo, salite rispettivamente dello 0,86 e dello 0,91 per cento.

Nuova seduta di acquisti per Mediaset (+6,02%). Secondo i ben informati, l’accordo con Vivendi potrebbe prevedere la distribuzione di un dividendo di 30 centesimi per azione e l’impegno del gruppo francese a ridurre la quota detenuta in un arco temporale di cinque anni.

In rosso anche Brembo (-2,53%) che ha annunciato di aver acquisito il 100% del capitale del gruppo spagnolo J. Juan.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, andamento speculare per STM e Tenaris

Il Ftse Mib poco prima delle 13 segna un +0,25%, il Cac40 segna un +0,56% ed il Dax un -0,09%.

Lo spread Btp-Bund è poco mosso a 106 punti base.

Andamento a due velocità per Tenaris e STMicroelectronics (-7,7 e +3,98 per cento rispettivamente) dopo la presentazione dei conti.

Due velocità anche per Brembo (-1,97%), dopo l’acquisizione del gruppo spagnolo J.Juan, e Mediaset (+5,25%), in vista dell’accordo con Vivendi.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

Il day after il meeting della Federal Reserve, le contrattazioni a Wall Street dovrebbero iniziare con il segno più: al momento il derivato sul Dow Jones registra un +0,41%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,67% e il future sul Nasdaq sale dello 0,97%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib poco mosso in avvio

Poco dopo l’avvio degli scambi il Ftse Mib quota 24.499,44 punti (+0,16%), il Cac40 segna un +0,53%, il Ftse100 un +0,64% mentre il Dax arretra dello 0,1%.

Lo spread Btp-Bund in avvio di seduta europea è arretra di un punto percentuale a 105 punti base.

Nei primi scambi spiccano le vendite su Tenaris e STMicroelectronics, in rosso rispettivamente del 4,6 e del 2,9 per cento.

Tenaris ha chiuso il primo trimestre con un utile per azione di 9 centesimi di dollaro, dai -56 del 2020. A penalizzare l’andamento del titolo è il fatturato, sceso di oltre 30 punti percentuali a 1,18 miliardi.

A penalizzare le azioni STMicroelectronics è l’outlook sul trimestre che si concluderà il 3 luglio: il fatturato è visto in rosso del 3,8% sequenziale a 2,9 miliardi di dollari.

In rosso anche Brembo (-1,3%) che ha annunciato di aver acquisito il 100% del capitale del gruppo J.Juan, azienda che produce sistemi frenanti per moto, per circa 70 milioni di euro.

Nuova seduta di acquisti per Mediaset (+3,3%). Secondo i ben informati, l’accordo con Vivendi potrebbe prevedere la distribuzione di un dividendo di 30 centesimi per azione e l’impegno del gruppo francese a ridurre la quota detenuta in un arco temporale di cinque anni.

Borse Asia: Hang Seng in rialzo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un incremento di un punto percentuale ed il China A50 ha terminato la seduta con un +1,22%.

In aumento anche l’indice australiano S&P/ASX 200 (+0,25%).

Wall Street: Dow Jones in rosso di mezzo punto percentuale

Dopo le indicazioni arrivate da Washington, il Dow Jones ha chiuso la seduta di ieri con un -0,48%,lo S&P500 ha segnato un -0,08% ed il Nasdaq un -0,28%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.