Borsa Italiana Oggi, 24 marzo 2021: Ftse Mib recupera e chiude sopra 24 mila punti

Luca Fiore

24/03/2021

24/03/2021 - 18:02

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Seduta in crescendo per la Borsa Italiana Oggi che, partita in rosso, ha chiuso di poco sopra la parità. Sul Ftse Mib si segnala il tonfo di Leonardo dopo le ultime notizie. Spread a 95 punti base.

Borsa Italiana Oggi, 24 marzo 2021: Ftse Mib recupera e chiude sopra 24 mila punti

Dopo una prima parte negativa, la Borsa Italiana oggi ha chiuso sopra la parità: sul Ftse Mib spicca il tonfo messo a segno dalle azioni Leonardo dopo l’annuncio del rinvio dell’Opa di DRS.

La questione vaccini continua, e non potrebbe essere altrimenti, a monopolizzare l’attenzione degli operatori: le autorità europee hanno esteso i poteri di fermare l’export di vaccini verso la Gran Bretagna e verso altre aree con tassi di vaccinazione più elevati.

Indicazioni positive sono arrivate dal premier Draghi, che ha promesso mezzo milione di vaccini al giorno, e dagli indici PMI di Eurolandia, sopra le stime sia nel caso del manifatturiero che dei servizi (62,4 e 48,8 punti).

Sul mercato delle commodity il future con consegna giugno sul Brent avanza di quasi il 5% a 63,8 dollari al barile mentre l’eurodollaro quota 1,18358 (-0,09%).

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib in recupero nella seconda parte

In chiusura di seduta il Ftse Mib si è fermato a 24.208,66 punti, +0,39%, mentre lo spread Btp-Bund si è confermato a 95 punti base.

Le performance peggiori sul paniere delle blue chip sono state registrate dalle azioni Leonardo (-6,09%) dopo la notizia del rinvio dell’Offerta pubblica iniziale di DRS e da Amplifon (-3,98%), salita ieri di cinque punti percentuali in scia delle indicazioni deludenti arrivate da un farmaco contro la sordità sviluppato da Frequency Therapeutics.

Al rialzo invece spiccano Tenaris (+3,72%), Eni (+2,67%) e Saipem (+3,04%). Dopo il nuovo contratto in Qatar, quest’ultima ha annunciato il collocamento di un nuovo prestito obbligazionario a tasso fisso, con scadenza 31 marzo 2028, per 500 milioni di euro.

Seduta positiva anche per CNH Industrial (+2,11%). La società ha annunciato di aver acquisito una quota di minoranza in Augmenta, società specializzata in tecnologie agricole con un focus particolare sui sistemi di automatizzazione delle operazioni agrarie basati su tecnologie di visione artificiale (Computer Vision) e intelligenza artificiale.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 13: Ftse Mib, è di Leonardo la performance peggiore

Poco prima delle 13 il Ftse Mib registra un -0,1%, il Cac40 arretra dello 0,32% ed il Dax quota in rosso di mezzo punto percentuale.

Giornata di vendite per le azioni Leonardo (-6,2%) in scia del rinvio dell’Offerta pubblica iniziale di DRS.

Dopo un avvio difficile, +1,1% di Saipem che ha collocato un nuovo prestito obbligazionario a tasso fisso, con scadenza 31 marzo 2028, per 500 milioni di euro.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

In attesa che, alle 14:30 italiane, partano le contrattazioni a Wall Street, il derivato sul Dow Jones registra un +0,29%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,38% e il future sul Nasdaq sale dello 0,87%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, Leonardo non fa prezzo

Nei primi scambi sul Ftse Mib si registra il selloff sulle azioni Leonardo (-7,4%), in difficoltà a fare a prezzo nei primi scambi dopo la notizia del rinvio dell’Offerta pubblica iniziale di DRS.

“Nonostante l’interesse degli investitori -riporta la nota della società italiana- nel corso del roadshow, all’interno della fascia di prezzo definita, le avverse condizioni di mercato non hanno consentito un’adeguata valutazione di DRS”.

In questo contesto, “un’IPO verrà valutata nuovamente quando le condizioni di mercato saranno favorevoli”.

Contrazione dello 0,88% per Saipem che, dopo il nuovo contratto in Qatar, ha annunciato il collocamento di un nuovo prestito obbligazionario a tasso fisso, con scadenza 31 marzo 2028, per 500 milioni di euro.

In avvio di seduta il Ftse Mib scambia sotto quota 24 mila punti (23.969,50, -0,6%), il Cac40 arretra dello 0,59%, il Dax quota in rosso di mezzo punto percentuale ed il Ftse100 arretra dello 0,46%.

Sul fronte dei titoli di Stato, lo spread Btp-Bund sale di un punto percentuale a 95 punti base.

Borse Asia: forti vendite sulla borsa di Tokyo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -2,32%, il China A50 ha terminato con un -1,54% ed il Nikkei ha chiuso con un -2,04%.

Incremento di mezzo punto percentuale per l’indice australiano S&P/ASX 200.

Wall Street: Nasdaq scende di un punto percentuale

Il Dow Jones ha chiuso la seduta di ieri con un -0,94%, lo S&P500 ha terminato con un -0,76% ed il Nasdaq con un -1,12%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO