Borsa Milano: azioni UniCredit in evidenza, vediamo perché

Già stoppate per eccesso di rialzo, le azioni UniCredit fanno registrare la performance migliore del Ftse Mib. Diverse sono le motivazioni che stanno spingendo il titolo UCG.

Borsa Milano: azioni UniCredit in evidenza, vediamo perché

Seduta in crescendo per il listino principale di Piazza Affari, il Ftse Mib, in rialzo poco dopo l’avvio delle contrattazioni a Wall Street dell’1,14% a 17.282,56 punti. In particolare evidenza c’è il comparto bancario, con il +2,78% di Intesa Sanpaolo, il +2,9% di Ubi Banca e il +2,35% di Banco BPM.

La performance migliore del paniere principale è però appannaggio delle azioni UniCredit che, già sospese nella prima parte per eccesso di rialzo, mettono a segno un +5,36% portandosi a 6,796 euro.

In un momento in cui sono tutti i listini europei a beneficiare di un ritorno degli acquirenti, la piazza finanziaria milanese spicca grazie alle indicazioni decisamente positive arrivate dal collocamento del Btp Italia e dalla pubblicazione delle minute dell’ultima riunione della Banca Centrale Europea.

Dai verbali dell’ultimo meeting dell’istituto con sede a Francoforte è emerso come la BCE sia pronta, nel caso molto probabile in cui dovesse rendersi necessario, a mettere in campo nuove misure di stimolo. In particolare, l’istituto guidato da Christine Lagarde potrebbe incrementare il piano Pepp (Pandemic emergency purchase programme) e ad adeguarne la composizione.

Azioni UniCredit svettano sul Ftse Mib

Come detto, oggi è la performance delle azioni UniCredit a fare notizia. Da un lato a spingere le azioni UniCredit sono le recenti performance: le azioni con simbolo UCG negli ultimi tre mesi hanno perso oltre 50 punti percentuali, il doppio rispetto alla performance messa a segno dal Ftse Mib.

Inoltre, le azioni UniCredit capitalizzano i giudizi espressi negli ultimi giorni da Fidentiis e Berenberg. La prima ieri ha annunciato di aver confermato la valutazione “acquistare” con prezzo obiettivo a 11,9 euro, +75 punti percentuali rispetto alle attuali valutazioni. Fidentiis condivide la strategia del Ceo Mustier e crede che le azioni UniCredit faranno registrare un forte recupero nel 2021.

Fiducia in UCG anche da parte di Michael Christodoulou di Berenberg Bank che oggi ha fatto sapere di aver confermato il “buy” con target a 9 euro. L’upside potenziale per le azioni UniCredit in questo caso è di oltre il 30%.

UniCredit protagonista nel collocamento del nuovo Btp Italia

La banca di Piazza Gae Aulenti ha emesso un comunicato per annunciare che, nell’ambito del collocamento del nuovo Btp Italia, tramite i propri canali digitali, ha collocato il 43% dell’offerta. Il dato è quasi doppio rispetto all’ultima emissione di Btp Italia 2019.

“Si è trattato di un’emissione record in un contesto sfidante. Siamo fermamente impegnati a sostenere i nostri clienti e le comunità, mettendo in campo la nostra rete, la qualità e l’impegno delle nostre persone e la nostra capacità di generare sinergie in tutte le linee di business - CIB, rete retail, private banking e wealth management - sempre agendo come One Bank, One UniCredit", ha commentato Olivier Khayat, Co-CEO Europa Occidentale di UniCredit.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.