Vendita Fineco: i giudizi degli analisti su Unicredit

La cessione del 17% di Finecobank da parte di UniCredit è valutata in maniera complessivamente positiva dagli analisti anche se emerge qualche fattore di criticità.

Vendita Fineco: i giudizi degli analisti su Unicredit

La notizia del giorno è rappresentata dalla cessione del 17% di Finecobank da parte di UniCredit (UniCredit ha ceduto il 17% di FinecoBank: quali conseguenze?). L’operazione ha visto coinvolte circa 103,5 milioni di azioni con simbolo FBK a un prezzo di 9,8 euro l’una.

A seguito di quest’operazione, e in attesa della pubblicazione dei conti (Trimestrale UniCredit: conti sotto la lente), le azioni UniCredit passano di mano a 11,498 euro, +0,44% sul dato precedente.

Il saldo degli ultimi tre mesi delle azioni UniCredit evidenzia un rialzo di 15,6 punti percentuali mentre rispetto a 12 mesi fa si registra un rosso del 36%.

Vendita Fineco: Akros, due elementi utili in vista di consolidamento

Gli analisti di Banca Akros hanno confermato la valutazione “accumulate” sul titolo UCG con prezzo obiettivo a 14,5 euro, oltre 25 punti percentuali al di sopra dei livelli attuali.

Tramite quest’operazione, rilevano da Akros, Piazza Gae Aulenti “sta rafforzando la sua base di capitale e aumentando la flessibilità finanziaria” due elementi che potrebbero tornare utili in vista del “futuro consolidamento bancario europeo”.

Vendita Fineco: IMI, chiarezza su reinvestimenti

Banca IMI, che su UniCredit ha giudizio “buy” con target a 14,3 euro (+24% sui livelli attuali) valuta la cessione della quota funzionale al rafforzamento della base di capitale.

Necessaria, secondo gli esperti dell’investment bank del gruppo Intesa Sanpaolo, chiarezza sulle possibili opportunità di reinvestimento.

Vendita Fineco: Equita, probabile azzeramento quota

Raccomandazione di acquisto per gli analisti di Equita (prezzo obiettivo a 16,8 euro, +46% sui livelli attuali), perplessi però dal fatto che non ci sono benefici concreti “dal posizionare il buffer di capitale rispetto ai requisti Srep nella parte alta di un range che garantisce comunque un ampio margine di sicurezza”. Al prezzo di cessione, il beneficio sul CET1 è di 32 punti base.

“E` molto probabile che nei prossimi mesi UCG proceda ad azzerare la quota, non escludiamo attraverso la vendita del pacchetto residuo ad una controparte industriale e/o finanziaria”.

Vendita Fineco: Mediobanca, minori competenze in Fintech?

Nel caso di alienazione dell’intero 35% di Unicredit in Finecobank, Mediobanca Securities (“outperform”) ha stimato un miglioramento di 65 punti base sul Cet1 e a una diluizione del 2% degli utili per azione. si tratta di una mossa, evidenzia MB, che permetterebbe di liberare capitale e innalzare il payout al 50%.

Nonostante la valutazione di Fineco conferisca senso all’operazione, Mediobanca teme che potrebbe essere percepita come una riduzione delle competenze del gruppo nel campo del Fintech.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.