Sondaggi politici: le intenzioni di voto prima della pausa estiva

Un sondaggio diffuso il 6 agosto 2020, rileva un netto calo negli ultimi 14 giorni della Lega. Crescono M5S e Fratelli d’Italia. La maggioranza di governo recupera terreno sul centrodestra.

Sondaggi politici: le intenzioni di voto prima della pausa estiva

Molto probabilmente, gli istituti che si occupano della realizzazione di sondaggi politici ed elettorali andranno in vacanza come molti italiani. Le intenzioni di voto nazionali riportate nella Supermedia AGI/YouTrend del 6 agosto 2020, potrebbero costituire l’ultima rilevazione utile del mese di agosto. Usiamo il condizionale, perchè ci sono anche le elezioni regionali del 20 e 21 settembre, motivo per cui qualche sondaggio potrebbe essere reso noto prima della fine del mese.

Sondaggi politici, la Supermedia AGI/YouTrend: salgono M5S e FdI, in calo Lega e PD

Rispetto alla Supermedia di due settimane fa, la Lega registra un netto calo, pari allo 0,9% dei consensi che fa scendere il partito di Matteo Salvini al 24,6%. Recupera terreno, ma non come avrebbe sperato, il Partito Democratico che perde lo 0,1% e si attesta al 20,3%, oltre quattro punti di svantaggio.

Spingono le forze politiche alle loro spalle, il Movimento 5 Stelle occupa la terza posizione con il 16,6% dei consensi, in crescita di mezzo punto rispetto a due settimane fa. In forte ascesa Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni che guadagna sette decimali e sale al 15,3%. Stabile Forza Italia al 7,0%.

I partiti minori

Solo un partito politico raggiunge o supera la soglia del 3%, si tratta de La Sinistra che registra un rialzo di due decimali che lo fa salire al 3,1%. Invariato il dato per Azione di Carlo Calenda (2,9%), mentre cede lo 0,2% Italia Viva di Matteo Renzi che precipita al 2,7%. Fa ancora peggio +Europa, in calo di tre decimali, che scende all’1,8%. Verdi all’1,7%, in crescita dello 0,1%.

Quanto valgono maggioranza di governo e opposizioni

Il trend quindicinale, indica la maggioranza Conte bis al 42,8%, in crescita di mezzo punto. L’opposizione di centrodestra perde lo 0,2% e scende al 47,9%, mantenendo comunque poco più di cinque punti di vantaggio. L’opposizione di centrosinistra passa dal 5,0% al 4,7%; Altre liste al 4,6%.

Si ricorda che quando nacque il governo Conte II, il suo consenso era al 45,9%, contro il 46,3% dell’opposizione di centrodestra, quindi, la forbice è passata dallo 0,4% al 5,1%. Però, ciò non è dovuto alla crescita di FI, FdI e Lega insieme, che sono cresciuti solo dell’1,6%, quanto alla perdita delle forze politiche di maggioranza che hanno perso il 3,1%. La differenza l’ha fatta anche la crescita di un punto e mezzo dell’opposizione di centrosinistra.

Sondaggi politici: la Supermedia di aree o coalizioni

Il centrosinistra vale il 27,8%, mezzo punto in meno rispetto a due settimane fa; ma in crescita di circa il 2% rispetto alla nascita del governo Conte II e del risultato ottenuto alle elezioni europee 2019, quasi cinque punti in più nei confronti del risultato delle Politiche 2018.

Il centrodestra vale il 46,3%, come già detto, ha perso lo 0,2% rispetto a due settimane fa, ma ha guadagnato l’1,6% dalla nascita del governo Conte bis. Rispetto al risultato ottenuto alle Europee 2019, ha perso l’1,6%, ma è cresciuta del 12,8% nel confronto con le elezioni politiche del 2018.

Il M5S è il partito che più di tutti ha preso una sonora batosta rispetto al grande successo del 4 marzo 2018, quando valeva il 32,7%, praticamente quasi il doppio dei consensi di oggi. E’ in ribasso di mezzo punto rispetto alle Europee 2019 e di quattro punti dalla nascita del governo Conte II. L’unica nota positiva è il guadagno degli ultimi 14 giorni.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories