Sondaggi politici: il governo e i media non raccontano la realtà del Paese

Molti italiani hanno riscontrato un’ampia distanza tra la narrazione sulla situazione del Paese raccontata da giornali, tv e governo e la realtà quotidiana. Ipercritici gli elettori FDI e Lega.

Sondaggi politici: il governo e i media non raccontano la realtà del Paese

L’ultimo sondaggio Euromedia Research realizzato il 29 settembre 2020 e reso noto nel primo report di ottobre dell’istituto, ha interrogato gli italiani su cosa pensino della realtà post lockdown raccontata dal Governo, dalla stampa e dai media più in generale, rispetto alla realtà quotidiana del Paese. L’esito è sconcertante.

Sondaggi: media e soprattutto governo, non raccontano la situazione reale

Dal campione di 1.000 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne, emerge che sono tanti a ritenere che la quotidianità dei fatti smentisce le parole dette in tv, scritte sui giornali, e in special modo raccontate dal governo.

Se si suddividono le risposte degli italiani a seconda dell’appartenenza politica, si nota che gli elettori del partito di Giorgia Meloni sono quelli che più di tutti non trovano riscontro tra ciò che viene narrato dal Governo e la realtà dei fatti. Al contrario, l’elettorato PD trova una maggiore aderenza.

Usando il parametro geografico, al Nord Ovest la sensazione che i media narrino una situazione molto diversa da ciò che è la vita reale è maggiore che altrove. Un po’ meno avvertita la differenza al Sud e soprattutto nelle Isole.

Pochi credono nel racconto del Governo

La realtà dei fatti è molto lontana e distante dalla situazione reale che vive il Paese, lo sostiene il 69,0% degli italiani. Appena il 16,7% la ritiene molto vicina, mentre il 14,3% preferisce non esprimersi. Il mancato riscontro tra narrazione governativa e realtà quotidiana, è quasi totale tra gli elettori di Fratelli d’Italia (97,8% vs 0,9%), ed è comunque molto alta nell’elettorato Lega (83,7% vs 3,2%).

Il 72,0% degli elettori Forza Italia sostiene che il governo racconti una verità distante dalla situazione reale del Paese, la pensa diversamente il 24,4%. Lo stesso pensiero di lontananza con la realtà dei fatti, è condiviso dal 53,3% degli elettori M5S, contro il 34,0% di pensa il contrario.

L’elettorato di Italia Viva presenta un dato particolare: infatti, il 42,2% preferisce non rispondere, mentre il 52,5% pensa che il racconto del Governo sia distante dalla realtà, lo ritiene aderente solo il 5,3%. Gli unici elettori in controtendenza sono quelli del PD: il 33,8% pensa che racconto e realtà siano molto lontani, mentre il 44,3% crede che siano molto vicini, si astiene il 21,9%.

Tra gli elettori degli altri partiti del centrosinistra, il 60,4% crede che l’illustrazione del governo sia lontano dai fatti concreti, mentre il 19,1% sostiene il contrario. Molto severi gli elettori delle altre forze politiche: l’81,4% vede assai distanti narrazione governativa e situazione reale, li vede aderenti il 18,6%.

Ma cosa pensano indecisi/astenuti? Ebbene, appena il 4,7% sostiene che ci sia aderenza tra la situazione narrata e quella reale quotidiana, il 75,9% crede nel contrario.

I media narrano una situazione del Paese poco reale

Il 60,3% degli italiani, sostiene che la narrazione dei media sulla situazione italiana post lockdown, sia lontana e distante dalla realtà quotidiana. La ritiene vicina e reale il 24,5%. Ma come sono i dati per area geografica?

Il racconto dei media è lontano dalla realtà dei fatti:

  • Nord Ovest 66,2%;
  • Nord Est 60,6%;
  • Centro 60,1%;
  • Sud 56,6%;
  • Isole 53,3%;

Il racconto è molto vicino alla realtà quotidiana:

  • Nord Ovest 66,2%;
  • Nord Est 60,6%;
  • Centro 60,1%;
  • Sud 56,6%;
  • Isole 53,3%;

Argomenti:

Italia Sondaggi

Iscriviti alla newsletter

Money Stories