Sondaggi politici: PD e Meloni super, male Salvini e Berlusconi

Il sondaggio politico di Swg vede in crescita il Partito Democratico che così avvicina la Lega in calo, torna a crescere Fratelli d’Italia come il Movimento 5 Stelle e Italia Viva di Matteo Renzi.

Sondaggi politici: PD e Meloni super, male Salvini e Berlusconi

Dopo lo tsunami del coronavirus la politica italiana sembrerebbe essere tornata a quella che è stata la sua routine nei mesi pre-emergenza: Matteo Salvini in giro per l’Italia tra comizi e contestazioni e la maggioranza, questa volta sul MES, divisa sul da farsi.

In questa sorta di dèjà vu il sondaggio politico di Swg, diramato in data 29 giugno dal Tg La7 di Enrico Mentana, riprende il trend degli ultimi mesi con il Partito Democratico in crescita e sempre più vicino a una Lega attestata, al contrario, in calo.

Torna ad avere il segno positivo Fratelli d’Italia dopo un periodo di stallo, mentre sembrerebbe aggravarsi la crisi di Forza Italia che starebbe lentamente scivolando sempre più in basso.

Tra le altre forze della maggioranza, segnali positivi nel sondaggio da parte del Movimento 5 Stelle e di Italia Viva, con il partito di Matteo Renzi che adesso sarebbe per un pelo oltre la soglia di sbarramento del 3%, tutto a discapito di Azione di Carlo Calenda che invece, se così stessero le cose, al momento sarebbe fuori seppur di poco.

Sondaggi politici: vola il PD

Entra nella sua fase cruciale l’azione del governo, chiamato a lavorare su più fronti per cercare di imbastire al meglio questa ripartenza dopo il ciclone coronavirus. Tra le immancabili voci di crisi, la trattativa con l’Europa che non decolla e un cambio di passo per dare risposte certe al Paese che ancora non si è visto, per Giuseppe Conte le prossime settimane si preannunciano molto difficili.

Guardando l’ultimo sondaggio politico di Swg, in questo scenario chi sembrerebbe avvantaggiarsi sempre di più è il Partito Democratico, che si migliorerebbe di molto rispetto la scorsa settimana provocando con ogni probabilità il passo indietro da parte di La Sinistra.

Pollice in alto anche per il Movimento 5 Stelle, che però deve riprendere a guardarsi le spalle dall’avanzata di Fratelli d’Italia, che tornerebbe a crescere dopo un periodo di flessione.

Nel centrodestra però sarebbe solo Giorgia Meloni a sorridere, visto che sia la Lega che Forza Italia vengono dati in calo. Tra gaffe e contestazioni, il periodo d’oro per Matteo Salvini sembrerebbe essere svanito, anche se il Carroccio resterebbe sempre il primo partito per distacco pur in netto peggioramento rispetto alle europee del maggio 2019.

Tra i partiti in bilico sulla soglia di sbarramento del 3%, lo scatto attestato a Italia Viva consentirebbe stando al sondaggio a Matteo Renzi di essere di un filo oltre la tanto agognata asticella.

Discorso inverso per Azione, visto che il nuovo partito di Carlo Calenda a causa della leggera flessione attestata sarebbe adesso sotto. Passo indietro anche per Verdi e Cambiamo, mentre sarebbe stabile +Europa.

Guardando le percentuali, si capisce come tutte queste forze politiche guardino con grande preoccupazione alla riforma della legge elettorale, visto che se dovesse passare il Germanicum ideato dal tandem PD-M5S la soglia di sbarramento verrebbe alzata almeno al 4%.

A prescindere dal sistema di voto, il centrodestra sarebbe comunque nel suo complesso al 47,6%, sotto a quella maggiorata assoluta attestata alla coalizione nel periodo pre-COVID ma comunque ancora vincente, sia con l’attuale Rosatellum che con il Germanicum.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

Termina il 07/12/2020

Come passerai questo Natale?

9 voti

VOTA ORA