Sondaggi politici: volano Salvini e la Meloni, male Renzi e Berlusconi

Sondaggio politico del 20 gennaio da parte di Swg: torna a salire il Movimento 5 Stelle ma gli altri partiti di governo sono tutti con il segno negativo, bene Lega e Fratelli d’Italia che però mandano in crisi Forza Italia.

Sondaggi politici: volano Salvini e la Meloni, male Renzi e Berlusconi

A pochi giorni dalle elezioni in Emilia Romagna non deve aver fatto piacere al centrosinistra leggere il responso del sondaggio politico, diramato in data 20 gennaio, dall’istituto Swg per conto del Tg La7 di Enrico Mentana.

Ovviamente si tratta di una rilevazione a livello nazionale, in merito alle regionali di domenica non si possono divulgare sondaggi specifici visto lo stop imposto per legge, ma il paventato ritorno di Matteo Salvini sopra il 33% e quindi ai livelli delle elezioni europee è indicativo del buon momento per la Lega.

Chi si sarebbe migliorato di più rispetto la scorsa settimana sarebbe però Fratelli d’Italia, con Giorgia Meloni che avrebbe approfittato della nuova marcata flessione di una Forza Italia che sembrerebbe essere quasi allo sbando.

Tra i partiti di governo torna a sorridere il Movimento 5 Stelle, con tutto il centrosinistra dal Partito Democratico fino a Italia Viva di Matteo Renzi che sarebbero invece in calo a eccezione di +Europa, che però non fa parte della maggioranza giallorossa.

Sondaggi politici: balzo della Meloni

Nel bene o nel male, come si avvicina un appuntamento elettorale Matteo Salvini riesce sempre ad attirare tutte le attenzioni su di sé. Alla vigilia delle delicate elezioni regionali, l’ex ministro sta cercando di cavalcare la vicenda della nave Gregoretti.

Stando al sondaggio di Swg, questa tattica starebbe dando i suoi frutti visto che la Lega viene data quasi ai livelli delle elezioni europee dopo un periodo dove invece il segno predominante era stato quello negativo.

Ancora più netto sarebbe invece il balzo di Fratelli d’Italia mentre Forza Italia sembrerebbe essere crisi nera. In totale la coalizione di centrodestra, compreso anche Cambiamo di Giovanni Toti, viene data al 50,5% e quindi sopra la soglia della maggioranza assoluta.

Musica diametralmente opposta tra i partiti di governo, con il Movimento 5 Stelle che nonostante il gran caos interno è l’unico a sorridere guardando i numeri snocciolati dal sondaggio.

Male il Partito Democratico che continua a essere sulle montagne russe, una settimana viene dato in crescita e quella successiva in calo, mentre Italia Viva di Matteo Renzi non riuscirebbe ancora a ingranare.

Non è un caso che l’ex premier starebbe pensando, una volta finita questa esperienza di governo, di unire le proprie forze con Azione di Carlo Calenda e anche +Europa, avvicinando così quella doppia cifra indicata al momento della nascita di Italia Viva come minimo sindacale.

La Sinistra nonostante la flessione sarebbe proprio al limite della soglia di sbarramento del 3% del Rosatellum ma, se dovesse andare in porto la riforma delle legge elettorale presentata dal tandem PD-M5S, con l’innalzamento dell’asticella al 5% tutto sarebbe più complicato.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Sondaggi politici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.