Sondaggi elettorali regionali: Marche-Toscana è 1-1

Una regione al centrosinistra e l’altra al centrodestra, pareggio numerico ma che sarebbe una sconfitta per PD e soci che perderebbero il comando di una delle 2 regioni tradizionalmente Rosse.

Sondaggi elettorali regionali: Marche-Toscana è 1-1

Per usare una metafora calcistica, la doppia partita delle elezioni regionali in Toscana e nelle Marche finisce in un pareggio, lo dicono gli ultimi sondaggi politici Tecnè per l’agenzia Dire. Ovviamente, parliamo delle coalizioni di centrosinistra e centrodestra. Gli altri candidati, compresi quelli del Movimento 5 Stelle non hanno alcuna possibilità di vittoria.

Sondaggi regione Toscana 2020: Giani nettamente in vantaggio su Ceccardi

Il sondaggio elettorale Tecnè-Dire di fine luglio per la regione Toscana governata attualmente da Enrico Rossi, confermano una presidenza futura di centrosinistra. Il candidato PD e appoggiato da tutta la coalizione di centrosinistra, Eugenio Giani, è accreditato di una forbice di consensi tra il 44 e il 48%. L’avversaria principale è la leghista Susanna Ceccardi, sostenuta da tutto il centrodestra, indicata tra il 38,5 e il 42,5%.

L’indicazione minima di consensi per Giani è comunque superiore a quella massima di Ceccardi, non sembra esserci un vero e proprio testa a testa tra i due candidati. Lontanissima la candidata del Movimento 5 Stelle, Irene Galletti, stimata tra il 6 e il 10%. Altri candidati sono indicati tra il 4,5 e il 6,5%.

Hanno espresso il proprio voto, il 63% degli intervistati, quindi, balla un 37% composto da astenuti e indecisi che potrebbe cambiare l’esito del sondaggio Tecnè. Tuttavia, alle elezioni Europee 2019, si recò alle urne il 65,8%, motivo per cui, si parla di dati molto simili a quelli espressi dal sondaggio.

Non possono che creare confusione, i due sondaggi politici precedenti ma recenti. Le intenzioni di voto EMG per Italia Viva, hanno indicato Giani al 43,5% e Ceccardi al 41,5%. L’ultimo sondaggio elettorale per le elezioni regionali della Toscana e diffuso da La Stampa, ha stimato Giani tra il 40 e il 44%, Ceccardi tra il 38 e il 42%.

Se è vero, che in tutti gli ultimi tre sondaggi regionali per la Toscana, il candidato Eugenio Giani del centrosinistra è dato avanti a Susanna Ceccardi del centrodestra, è anche vero che il divario indicato da Tecnè è nettamente superiore agli altri due istituti. Detto ciò, si può considerare la partita ancora aperta, seppure Giani risulti essere in vantaggio.

Sondaggi regione Marche 2020: Giani nettamente in vantaggio su Ceccardi

Il centrosinistra, pare rischiare di subire il ribaltone da parte del centrodestra, soprattutto nelle Marche. Le intenzioni di voto Tecnè - Dire del 30-31 luglio 2020, indicano il candidato di centrodestra Francesco Acquaroli, tra il 43,5 e il 47,5% dei consensi. Un netto vantaggio, se si considera che il principale antagonista, Maurizio Mangialardi del centrosinistra, risulta essere in un range tra il 36 e il 40%. Un gap medio di 7,5 punti che farà contento Matteo Salvini e gli alleati Meloni e Berlusconi.

Gian Mario Mercorelli, candidato del M5S è stimato tra il 12,5 e il 16,5%, ormai escluso dalla lotta per la corsa alla carica di governatore. Altri candidati sono indicati tra l’1 e il 3%. La percentuale di coloro che non hanno dichiarato il proprio voto, perchè non intenzionati a votare al momento, oppure perchè ancora indecisi, è del 41%, un dato importante da non sottovalutare. Alle Europee 2019 la percentuale dei votanti fu del 62,1%, quindi, si può pensare che ci sia un altro 5% che potrebbe esprimere la propria preferenza.

Un recente sondaggio elettorale (Noto) ha svelato le intenzioni di voto ai candidati, assegnando il 48% dei consensi ad Acquaroli di Fratelli d’Italia e il 40% a Mangialardi del Partito Democratico. Mercorelli M5S raccoglie solo il 9%. Tutto sommato, viene confermato in vantaggio e con un buon margine, il candidato del centrodestra.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories