MacOS Catalina download: come aggiornare, modelli compatibili e novità

MacOS Catalina è uscito ed disponibile al download: ecco come scaricare la nuova versione 10.15 del sistema operativo di Apple per Mac. I modelli compatibili e le novità.

MacOS Catalina download: come aggiornare, modelli compatibili e novità

Come scaricare macOS Catalina: pronto il download del nuovo sistema operativo Apple per Mac e Macbook . Tante le novità e le funzioni inedite attese per i vari modelli compatibili, dall’addio a iTunes alla maggior integrazione con iPad

MacOS Catalina andrà a sostituire l’attuale macOS Mojave e l’aggiornamento sarà supportato per tutti i dispositivi della mela di ultima generazione. Tra le principali novità abbiamo una maggiore integrazione tra gli ecosistemi iOS e macOS, il pensionamento di iTunes (destinato a essere diviso in app diverse), comandi vocali per le persone affette da disabilità e molto altro. Ecco tutto quello che devi sapere.

Leggi anche Quale Mac scegliere: differenze e caratteristiche dei computer Apple

MacOS Catalina: come scaricare e lista modelli compatibili

MacOs Catalina può essere scaricato e installato su diversi dispositivi di ultima generazione. Nella lista completa abbiamo:

  • MacBook 2015 e successivi,
  • MacBook Air 2012 e successivi,
  • MacBook Pro 2012 e successivi,
  • iMac 2012 e successivi,
  • iMac Pro 2017 e successivi,
  • Mac Pro 2013 e successivi,
  • Mac mini 2012 e successivi.

Per scaricare l’aggiornamento è sufficiente essere in possesso di uno dei device compatibili e accedere direttamente da Mac App Store e avviare l’upgrade, che potrebbe richiedere diverso tempo e il riavvio automatico del dispositivo.

MacOS Catalina: il nuovo nome

Prima di tutto, il nome: come si chiamerà il nuovo sistema operativo per Mac? I computer Apple hanno da sempre dei precisi nomi distintivi, basati dal 2013 sulle principali località della California.

Il nome del nuovo macOS 10.15 è stato reso ufficiale al WWDC 2019: si intitolerà Catalina ed è ispirato all’isola di Santa Catalina. Il nuovo nome tradisce quindi i rumor e i pronostici emersi dalle prime indiscrezioni delle scorse settimane: Apple aveva registrato alcuni nomi lo scorso anno (tra cui Mojave, usato per l’attuale versione del sistema operativo). Tra quelli che avrebbero dovuto intitolare la nuova versione abbiamo Mammoth, Monterey, Rincon e Skyline.

Mammoth, che si riferisce alla località di montagna Mammoth Lakes in California, è stato registrato come trademark proprio all’inizio di questo mese, fattore che lo indicava come favorito. Niente da fare, questa volta Apple ha si è allontanata dai parchi e dalle montagne e ha scelto un’isola.

MacOS Catalina novità e funzioni: sempre più vicino a iPad e iOS

Si è parlato molto del progetto Marzipan che ora diventa Project Catalyst: una funzione che nelle intenzioni di Apple dovrebbe permettere agli sviluppatori iOS di realizzare il porting di alcune app per Mac. Un po’ come accade per le app di News, Borsa ecc nell’attuale MacOS Mojave, perfettamente trasportate dalle stesse disponibili su iOS 12.

Pur avendo dei codici di sviluppo abbastanza simili, gli sviluppatori di app per iOS e Mac sono attualmente costretti a utilizzare modalità di programmazione diverse per la loro realizzazione. L’obbiettivo di Apple e del progetto Catalyst è quello di creare una nuova concezione di sviluppo che permetta il trasferimento delle app iOS e macOS in modo più rapido e univoco, accrescendo l’esperienza per gli utenti che sfruttano l’ecosistema Apple. MacOS 10.15 potrebbe quindi continuare quanto già iniziato a vedere, seppur in forma embrionale, con Mojave.

MacOS Catalina andrà proprio in questa direzione: iPad potrà essere usato come secondo schermo secondario mentre si lavora con Mac, rendendo la vita decisamente più facile a chi ama lavorare in multitasking. Gli utenti potranno utilizzare iPad Pro e Apple Pencil accanto ai programmi Mac supportati. Un esempio? Adobe Illustrator, iWork, Final Cut Pro X.

Arriva inoltre anche il supporto ai comandi vocali sia su iOS che su MacOS, per aiutare le persone affette da disabilità a utilizzare i sistemi Apple e controllare i comandi vocali con il solo suono della voce.

MacOS Catalina potrà contare anche su Find My, la nuova funzione che permetterà di rintracciare un MacBook anche da chiuso grazie a uno speciale segnale criptato e totalmente sicuro.

Addio iTunes

Le intenzioni di Apple erano rumoreggiate già da tempo: iTunes, storico programma del colosso Cupertino, andrà in pensione. Al suo posto tre nuove app, Music Podcast e Apple TV, in grado di gestire al meglio le medesime funzioni ma in modo separato.

L’attuale versione di iTunes così come la conosciamo è destinata all’estinzione: il programma è infatti da tempo cresciuto a dismisura, implementando sempre pù sezioni che ne hanno snaturato la natura prettamente musicale.

Apple sembra aver ascoltato le crescenti lamentele dei propri utenti, puntando a dividere iTunes in tanti programmi diversi: Apple Music per la gestione dei brani e della musica, Podcast per chi ama ascoltare i lunghi programmi radiofonici, e TV per film e video. App dedicate a quelle che oggi sono funzioni specifiche di iTunes, spesso giudicate troppo complicate e meccaniche.

Per i dispositivi aggiornati arriva anche la compatibilità con Apple Arcade, il nuovo servizio dedicato al gaming per gli utenti MacOS e iOS.

Scopri iOS 13: uscita, iPhone e iPad compatibili, e nuove funzionalità

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Mac

Argomenti:

Apple Mac WWDC

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.