Apple vs Microsoft: computer portatili a confronto. Qual è migliore?

Microsoft contro Apple, PC vs Mac: quale computer portatile è migliore? Principali differenze e design a confronto.

Computer portatili Apple e Microsoft: quale ha il design migliore? Confronto tra MacBook e Surface.

Lo scontro Apple vs Microsoft va avanti da decenni e infatti una delle principali domande che tutti ci siamo chiesti almeno una volta nella vita è: meglio un PC o un Mac? La risposta non può essere scontata perché sia Apple che Microsoft hanno meriti nella progettazione dei loro computer portatili e fissi, ma c’è chi preferisce una all’altra. Perché? Quali sono le differenze?

Mettendo un PC Windows e un Mac a confronto sul piano strettamente dell’hardware e del rapporto qualità-prezzo il vincitore è Microsoft, ma è tuttavia innegabile il buon upgrade prestazionale che Apple ha avuto negli ultimi tempi e, ovviamente l’attenzione ai particolari e all’ottimizzazione del computer.

E dal punto di vista dell’estetica? È più bello ed ergonomico un Mac o un PC Windows? Facciamo chiarezza mettendo a confronto il design e i materiali dei due computer portatili che sono i portabandiera di Cupertino e Redmond: il MacBook da 12’’ e il Microsoft Surface Book. Chi la spunterà?

Apple vs Microsoft: design e filosofia costruttiva a confronto

Parlare di design e materiali per quanto riguarda i dispositivi portatili potrebbe far pendere l’ago della bilancia a favore della Mela, ma il discorso non è così scontato.

Qualsiasi Mac presenta una qualità costruttiva e un design unico: sin dalla sua nascita, Apple ha fatto dell’attenzione per i dettagli e per il design ricercato il suo marchio di fabbrica. Tuttavia l’azienda di Cupertino finisce per non essere più sola in questo particolare settore, e la concorrenza arriva da un competitor piuttosto improbabile: Microsoft, una società prima conosciuta solo per lo sviluppo di software sui PC ma non di hardware, notoriamente accusata da Jobs di “non avere gusto”.

Come ci sono riusciti? Prendendo la decisione di uscire, finalmente, dall’ombra di Apple e costruire quello che nessuno avrebbe mai pensato di vedere in un mondo post-MacBook Air.

Nel farlo Microsoft si è discostata dalla filosofia di design di Apple, che si è lentamente standardizzata dopo oltre un decennio di MacBook in titanio e alluminio. E mentre la maggior parte dell’industria tecnologica cerca ancora di imitare il design di Apple, Microsoft ha realizzato modelli con un coraggioso processo produttivo in carbonio e argento, il VaporMg.

MacBook vs Microsoft Surface: design a confronto

Due prodotti, che probabilmente in nessun altro caso dovrebbero essere messi a confronto sono il Microsoft Surface e il MacBook da 12’’. Entrambi i dispositivi sono stati lanciati sul mercato nel 2015, preceduti da una linea di prodotti che li hanno anticipati. Questi due modelli rappresentano l’immagine della rispettiva azienda produttrice quanto a immagine che un computer portatile dovrebbe avere.

Al di là della posizione centrale del logo e dell’apertura “a conchiglia” i due device si assomigliano poco. Da una semplice occhiata si evince subito che vengono da famiglie molto diverse, ma entrambi sono quanto di più vicino all’arte della progettazione dei computer portatili.

Il MacBook Pro con display Retina si presenta come una iterazione del già collaudato design Air e, pur apportando dei miglioramenti alla serie, riflette ancora la stessa filosofia di progettazione di base a cui Apple è legata sin dal primo MacBook Air del 2008.

Dall’altra parte troviamo un notebook dalla “potenza bruta”, realizzato in lega di magnesio, compatto e dal design moderno e sofisticato. Il Surface Book non fa niente per nascondere la sua natura ibrida e infatti lo schermo può essere rimosso e utilizzato come un tablet pc.

MacBook vs Microsoft Surface: qual è il migliore?

Apple ama le sottigliezze, le curve, il design pulito e non ama le porte: il MacBook è la fusione perfetta di tutto questo. Completamente immacolato, la scocca in alluminio spazzolato non contiene nient’altro che il logo e due (poco gradite) porte d’ingresso.

La linea Air ha detto addio all’unità disco, il MacBook ha fatto (o sta ancora cercando di fare) tutto il resto. Il MacBook è anche più sottile di qualsiasi Mac, pur mantenendo una certa solidità e una confortevole sensazione di ergonomia. Gli angoli leggermente smussati, poi, aiutano a nascondere lo spessore effettivo del dispositivo ma anche a prevenire gli urti quando lo portiamo in giro. Forse è proprio questa la prima differenza che si nota tra Mac e Surface: la curvatura.

I Surface Book e tutti i prodotti della linea presentano curve principalmente agli angoli e queste sono ancora più intense di quelle del Mac. Ciò purtroppo rende i prodotti Microsoft Surface meno ergonomici e ce ne rendiamo conto soprattutto nel tablet: tenere in mano un Surface Pro per un’ora non è comodo come tenere un iPad. La sensazione che si ha è quasi quella di un monolite scolpito che rimanda a un oggetto da romanzo fantascientifico e niente dà un’aria più sci-fi di quella cerniera sui bordi...

Fonte: The Verge

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Apple

Argomenti:

Microsoft Windows Apple

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \