Italexit, per i bookmakers inglesi l’Italia sarà il prossimo paese a uscire dall’Unione Europea

Italia fuori dall’Euro? Secondo i bookmakers inglesi quella del nostro paese è la quota più bassa per chi abbandonerà l’Unione Europea dopo il Regno Unito.

Italexit, per i bookmakers inglesi l'Italia sarà il prossimo paese a uscire dall'Unione Europea

Dopo la Brexit una Italexit? Secondo i bookmakers inglesi sì, visto che quella del nostro paese è la quota più bassa tra i 27 Stati in merito a chi sarà il prossimo membro ad abbandonare l’Unione Europea.

Quotata a 3,00 l’Italia così viene data più probabile della Grecia (5,00) e della Repubblica Ceca (7,00). I motivi? Non solo per la nascita del governo Lega-Movimento 5 Stelle, due partiti da sempre euroscettici, ma anche per l’amore che non è mai sbocciato tra il Bel Paese e Bruxelles, come certifica anche un recente sondaggio di Eurobarometro con soltanto il 43% degli italiani che non hanno dubbi sul restare in Europa.

Per i bookmakers Italia fuori dall’Europa

Non è un mistero che Oltremanica abbiano la passione di scommettere su tutto. Dopo la Brexit che a breve diventerà realtà, nonostante ancora manchi un accordo tra Londra e Bruxelles, ecco che i bookmakers inglesi hanno iniziato a quotare anche quale sarà il prossimo Paese ad abbandonare l’Unione Europea.

AGIMEC, una agenzia di stampa specializzata proprio nel mondo dei giochi, ha quindi twittato che per i bookmakers di Sua Maestà sarebbe proprio l’Italia la favorita a essere la prossima a salutare l’UE.

Nel dettaglio ecco le quote dei quattro Stati membri dell’Unione che avrebbero più probabilità di andarsene secondo i bookmakers.

  • Italia 3,00
  • Grecia 5,00
  • Repubblica Ceca 7,00
  • Polonia 9,00

Una cosa del genere avvenne anche lo scorso maggio, proprio quando si iniziava a prefigurare un governo gialloverde formato dalla Lega e dal Movimento 5 Stelle, con il sito Betway che abbassò la quota dell’Italia fuori dall’UE da 9/4 a 6/4.

In pratica se prima si potevano ottenere, in caso di Italexit, 9 sterline per ogni 4 sterline scommesse, da metà maggio quando appariva chiara l’intesa di governo tra il carroccio e i pentastellati la quota si è abbassata a 6 sterline per ogni 4 sterline scommesse.

Perché ci vedono fuori dall’Europa?

Per chi ha un minimo di dimestichezza con il mondo delle scommesse, appare lampante che una quota 3,00 riferita all’Italia è molto bassa specie in riferimento a un argomento così complesso come una possibile Italexit.

Evidentemente Oltremanica c’è però la convinzione che il Bel Paese a breve seguirà l’esempio proprio del Regno Unito, anche se bisogna considerare che per quanto riguarda l’Italia il discorso sarebbe molto più complesso visto che siamo anche all’interno dell’Euro.

Senza dubbio il fatto che la Lega e il Movimento 5 Stelle siano ora al governo, da soli, influisce molto su questo sentore. Entrambi i partiti infatti sono più che mai euroscettici, tanto che in passato più volte hanno ipotizzato referendum almeno per uscire dall’Euro.

Adesso però i toni sono molto più diplomatici, tanto che non passa giorno che un membro del governo carioca non sottolinei come non ci sia la minima intenzione di abbandonare l’Europa e la moneta unica.

Il muro contro muro in merito alla legge di Bilancio, bocciata dalla Commissione, sta senza dubbio portando però a uno scontro frontale tra Roma e Bruxelles. In questo braccio di ferro, i sondaggi indicano come gli italiani stiano dalla parte del nostro governo.

Il motivo di fondo per cui ci vedono come i favoriti per salutare l’UE potrebbe essere proprio questo: in Italia c’è da sempre una grande diffidenza verso l’Unione, percepita come un organismo rigido che non ha portato alcun beneficio al paese.

Un esempio è il sondaggio da poco pubblicato da Eurobarometro, organismo ufficiale di rilevamento dell’Unione, e realizzato a settembre 2018.

  • Leave - 23%
  • Remain - 43%
  • Indecisi - 30%

In caso di un referendum sull’Italexit si potrebbe prefigurare quindi un serrato testa a testa tra il leave e il remain, cosa unica tra i 27 Stati membri, visto che soltanto il 43% non avrebbe dubbi sul rimanere.

Ecco spiegato perché l’Italia veste i panni della favorita per essere il prossimo paese a salutare Bruxelles, anche se una volta di fronte al bivio lo spirito prudente degli italiani potrebbe prevalere sulle spinte sovraniste.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Italia

Argomenti:

Europa (UE) Italia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.