Documento di trasporto elettronico obbligatorio dal 1° maggio 2018

Documento di trasporto: l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha comunicato che a partire dal 1° maggio 2018 sarà obbligatorio il DDT elettronico. Di seguito tutte le novità.

Documento di trasporto elettronico obbligatorio dal 1° maggio 2018

Documento di trasporto elettronico: con il comunicato stampa del 6 marzo 2018 l’Agenzia delle Dogane ha reso disponibile la versione, tradotta in lingua italiana, della Parte VI^ “Semplificazioni” del Manuale del Transito, che fornisce le istruzioni per l’applicazione delle norme relative all’agevolazione dell’ETD.

Le nuove semplificazioni riguardano, in particolare, le formalità che attengono al trasporto di merci per via aerea e per via marittima.

Il comunicato stampa pubblicato dall’Agenzia delle Dogane è stato diramato unitamente alla Nota n. 25515/RU del 5 marzo 2018 che ne riassume i contenuti.

Vediamo di seguito nel dettaglio le indicazioni fornite dall’Agenzia delle Dogane nella Nota n. 25515/RU del 5 marzo 2018 e nel comunicato stampa pubblicato il 6 marzo 2018 sull’ETD.

Documento di trasporto elettronico obbligatorio a partire dal 1° maggio 2018

L’Agenzia delle Dogane con il comunicato stampa pubblicato il 6 marzo 2018 ha comunicato che è disponibile la versione in lingua italiana della Parte VI^ “Semplificazioni” del Manuale del Transito, con cui vengono fornite le istruzioni per applicare la normativa attinente al documento di trasporto elettronico.

A partire dal 1° maggio 2018 sarà obbligatorio l’utilizzo del documento di trasporto elettronico (EDT) come dichiarazione in dogana in sostituzione delle procedure semplificate aeree e marittime di cui agli articoli 27, 28, 29, 52 e 53 del Regolamento delegato transitorio (UE) 2016/341 della Commissione.

L’Agenzia ha specificato inoltre che le compagnie aeree e marittime nazionali che già applicano le procedure semplificate di cui ai predetti articoli 27 e 28 del RTD, potranno usufruire di tali agevolazioni solo fino al 30 aprile 2018.

Dopo di che se vorranno beneficiare delle semplificazioni previste dal dall’articolo 233, par. 4, lett. e) del CDU, dovranno ricorrere, dal 1° maggio 2018, alla nuova procedura semplificata dell’ETD.

Documento di trasporto elettronico: come presentare domanda

Nella Nota n. 25515/RU del 5 marzo 2018 l’Agenzia delle Dogane chiarisce che analogamente alle altre semplificazioni elencate all’art. 233, par. 4, del CDU, anche l’utilizzo dell’ETD è soggetto ad autorizzazione.

Pertanto, la domanda deve essere presentata attraverso il nuovo sistema informatico unionale delle decisioni doganali (Customs Decisions System - CDS) all’Ufficio regimi doganali e traffici di confine (IT922106) della Direzione Centrale, preposto all’accettazione della richiesta e al rilascio della relativa decisione.

Nella domanda, il richiedente, compagnia aerea o marittima, deve fornire tutte le informazioni prescritte che saranno verificate dal predetto Ufficio il quale, successivamente, provvederà ad avviare la consultazione preliminare presso le Strutture territoriali.

Per ulteriori informazioni si allegano di seguito la Nota n. 25515/RU del 5 marzo 2018 e il comunicato stampa del 6 marzo 2018 dell’Agenzia delle Dogane.

Nota n. 25515/RU del 5 marzo 2018 dell’Agenzia delle Dogane
Semplificazione dell’uso di un documento di trasporto elettronico. Invio versione italiana del Manuale Transito
Comunicato stampa del 6 marzo 2018 dell’Agenzia delle Dogane
Ecco il comunicato stampa del 6 marzo 2018 dell’Agenzia delle Dogane contenente le indicazioni sull’obbligo dell’utilizzo dell’ETD a partire dal 1° maggio 2018

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Impresa

Argomenti:

Legge Impresa

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.