Cumulo gratuito pensioni 2017: come funziona?

Luca Secondino

23 Gennaio 2017 - 06:45

condividi

Cumulo gratuito, pensioni 2017: come funziona, requisiti e chi può usufruirne? Dai lavoratori dipendenti ai liberi professionisti, le novità per la pensione.

Cumulo gratuito, pensioni 2017: come funziona, chi può usufruirne? In questo articolo i dettagli della nuova misura introdotta dalla riforma delle pensioni che garantisce la possibilità di cumulare contributi versati in gestioni diverse in modo da raggiungere in modo più facile i requisiti contributivi per la pensione di anzianità. Tutto questo, gratuitamente e quindi senza gli oneri che hanno contraddistinto questa misura.

Pensioni, ultime notizie: cumulo gratuito anche per i professionisti, i più interessati dalla possibilità di cumulare contributi gratuitamente. Come funziona e chi può usufruirne per accedere alla pensione? Nella riforma delle pensioni contenuta nella legge di Bilancio, il cumulo gratuito è una delle conquiste per i lavoratori, che fino ad oggi dovevano versare delle somme per ottenere il cumulo dei contributi.

Cumulo gratuito per chi? La possibilità di cumulare gratuitamente i contributi previdenziali non coincidenti porterà alla pensione circa 100mila lavoratori nei prossimi dieci anni, per questo si tratta di una delle manovre più attese della riforma delle pensioni.

Con il cumulo gratuito è possibile cumulare e sommare senza oneri tutti i contributi previdenziali non coincidenti maturati durante la vita lavorativa in gestioni pensionistiche diverse, e servirà ai lavoratori per raggiungere i requisiti della pensione di anzianità e vecchiaia e anche per la pensione anticipata nel caso in cui rientrino tra le categorie di lavoratori precoci con la Quota 41.

Cumulo gratuito, novità pensioni: tra le misure previste nella riforma delle pensioni, oltre al cumulo gratuito, troviamo altre modifiche per facilitare l’accesso alla pensione anticipata come l’anticipo pensionistico Ape, Ape Social e Rita, la Quota 41, la Quota 96 e l’ottava salvaguardia, insieme ad altri provvedimenti della riforma delle pensioni 2016 indirizzati a chi è già in pensione come l’aumento della Quattordicesima.

Potrebbe interessarti Pensioni 2017: cosa cambia per vecchiaia, anticipata, invalidi usuranti, esodati e difesa. Guida ai requisiti.

Ultime notizie pensioni, cumulo gratuito: a chi spetta? Chi ne può usufruire?
Il cumulo gratuito è stato esteso anche alle casse previdenziali privatizzate dei professionisti, in un primo momento escluse dalla legge di Bilancio. Vediamo allora cosa prevede in modo definitivo la riforma delle pensioni sul cumulo gratuito, come funziona e a chi spetta.

Cumulo gratuito, pensioni: come funziona e chi può usufruirne?

La legge di Bilancio introduce il cumulo gratuito dando la possibilità ai lavoratori di cumulare i contributi maturati presso diverse gestioni previdenziali, ai fini del diritto ad un’unica pensione. Il cumulo gratuito previsto nella riforma delle pensioni offre, rispetto alla totalizzazione, la possibilità di calcolare la pensione in base ai periodi più risalenti e con il sistema di calcolo retributivo più favorevole rispetto a quello contributivo.

Dal 2012 con la legge Fornero, per il cumulo di contribuzione da gestioni da lavoro autonomo i requisiti per la pensione sono due: o la pensione anticipata con un minimo contributivo di 42 anni e 10 mesi che diventano 41 anni e 10 mesi le donne e che per alcune categorie di lavoratori precoci diventano semplicemente 41 anni di contributi indipendentemente dall’età anagrafica; oppure la pensione di vecchiaia con 66 anni e 7 mesi (66 anni e un mese per le donne) con 20 anni di contributi.

Anche se tra le novità sulle pensioni, il cumulo gratuito era stato previsto con la Legge di Stabilità 2013. Il suo funzionamento è simile a quello della totalizzazione ma consente di sommare gratuitamente i contributi maturati in ogni gestione, senza adottare il sistema contributivo. La pensione con il cumulo gratuito viene quindi calcolata con il metodo retributivo, cioè secondo le regole previste da ogni fondo.

La novità rispetto a ciò che prevedevano le norme precedenti è che con la legge di Bilancio 2017, il cumulo gratuito non serve soltanto per raggiungere la pensione di vecchiaia, di inabilità o quella per i superstiti, ma anche per quella di anzianità sul lavoro, cioè per il pensionamento anticipato per chi ha pagato contributi in più gestioni differenti.

Cumulo gratuito: pensioni, ultime notizie: chi può usufruirne?

Il cumulo gratuito è la novità della riforma delle pensioni di cui potranno beneficiare sia i lavoratori dipendenti che quelli autonomi iscritti all’Inps, alla gestione separata e alle forme pensionistiche sostitutive dell’istituto nazionale.

Fino a ieri restavano escluse dal cumulo gratuito le categorie di professionisti iscritti alle Casse di previdenza professionali, mentre con l’emendamento approvato ieri ci saranno 210 milioni per i nei primi tre anni di applicazione per consentire ai professionisti iscritti in casse previdenziali private la possibilità di cumulare i contributi gratuitamente.

Con questo ampliamento di platea, la riforma delle pensioni potrebbe interessare nei prossimi tre anni altri 35mila professionisti.

Il cumulo gratuito è aperto quindi ai lavoratori dipendenti e autonomi iscritti a tutte le gestioni INPS compresa la gestione separata e le forme sostitutive dell’Ago, l’Inpdai, l’Enpals e le altre forme di assicurazione generale e ora anche le casse previdenziali dei professionisti come:

  • Commercialisti;
  • Architetti;
  • Avvocati, notai;
  • Consulenti del lavoro, psicologi;
  • Giornalisti;
  • Agenti e rappresentanti di commercio;
  • Dipendenti dell’agricoltura, attuari;
  • Chimici;
  • Agronomi e forestali, geologi;
  • Medici, infermieri, odontoiatri, biologi, veterinari;
  • Periti industriali, geometri, ragionieri;

Con la Legge di Stabilità 2017 potranno avere accesso al cumulo gratuito i commercianti, gli artigiani e tutti i dipendenti pubblici che prima erano iscritti all’Inpdap. Dal 2018, invece, dal momento che verrà parificata l’età pensionabile delle lavoratrici autonome all’età pensionabile delle lavoratrici dipendenti, il cumulo non determinerà più uno slittamento dell’età dell’uscita.

Iscriviti a Money.it