Borsa Milano Oggi, 28 ottobre 2021: Ftse Mib positivo dopo la BCE, due velocità per STM e Saipem

Luca Fiore

28/10/2021

28/10/2021 - 18:03

condividi

Seduta sopra la parità per la Borsa di Milano oggi, 28 ottobre 2021, nel giorno del meeting della BCE. Top performer sul Ftse Mib sono le azioni STMicroelectronics e si segnalano gli acquisti su UniCredit dopo la trimestrale. Forte segno meno per Saipem e Telecom Italia. Spread in aumento nel giorno dell’asta di Btp.

Borsa Milano Oggi, 28 ottobre 2021: Ftse Mib positivo dopo la BCE, due velocità per STM e Saipem

La Borsa di Milano oggi ha chiuso sopra la parità: sul Ftse Mib spiccano, in positivo, le performance di UniCredit (+0,58%) e StMicroelectronics (+6,41%) dopo la trimestrale mentre la pubblicazione dei conti ha fortemente penalizzato Saipem (-10,98%) e Telecom Italia (-5,67%).

Oggi è stato il gran giorno del meeting della Banca Centrale Europea: a fronte di nessuna novità dal punto di vista della politica monetaria, la conferenza stampa di Christine Lagarde ha rappresentato un’occasione utile per provare a comprendere le future mosse dell’istituto con sede a Francoforte.

In particolare, la n.1 dell’Eurotower ha cercato di stemperare le crescenti attese di rialzo tassi, ribadendo che si tratta di una mossa non prevista dalla recente revisione della guidance. Questo nonostante la risalita dei prezzi sembrerebbe essere meno “temporanea” di quanto inizialmente previsto.

“La Bce si conferma al momento come una delle banche centrali più colomba, che non appare intenzionata ad utilizzare l’arma del rialzo tassi, preparandosi invece a rimodulare il proprio armamentario di politica monetaria nel meeting del 16 dicembre”, ha commentato Antonio Cesarano, Chief Global Strategist di Intermonte.

In corrispondenza dello stop agli scambi in Europa, il future sul Brent quota in rosso dello 0,97% 83 dollari al barile mentre l’eurodollaro scambia a 1,16816 (+0,68%).

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib sopra la parità

Il Ftse Mib si è fermato a 26.890,35 punti, +0,31% sul dato precedente.

Rally dello spread Btp-Bund, aumento di oltre il 5% a 112 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, StMicroelectronics top performer

A metà seduta il Dax arretra dello -0,18% mentre Cac40 e Ftse Mib salgono rispettivamente dello 0,34 e dello 0,38%.

Dopo il collocamento dei Btp, lo spread Btp-Bund sale del 4,55 a 111 punti base.

Un paio di ore fa, il Ministero dell’Economia ha collocato Btp a 5 anni per 2 miliardi di euro con un rendimento allo 0,28%, +17 centesimi sul dato precedente, ed il nuovo decennale per 3,75 miliardi con un dato in salita di 18 centesimi all’1,05%.

Inoltre, sono stati messi sul mercato 1,25 miliardi di CcTeu 2029 con un rendimento lordo pari a -0,01%.

A Piazza Affari la performance migliore è registrata da STMicroelectronics (+5,07%) che, nei tre mesi, ha visto l’utile raddoppiare a 474 milioni di dollari mentre il fatturato è salito di quasi 20 punti percentuali rispetto a 12 mesi prima a 3,2 miliardi. La società ha rivisto al rialzo la stima sui ricavi 2021 a 12,6 miliardi.

La trimestrale spinge anche UniCredit (+1,16%) e Stellantis (+0,5%) mentre i conti stanno affossando Telecom Italia (-5,26%) e Saipem (-8,37%).

Future Wall Street: prevista apertura positiva

In corrispondenza del giro di boa in Europa, il derivato sul Dow Jones registra un +0,12%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,2% e il future sul Nasdaq sale dello 0,43%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, focus su UniCredit dopo la trimestrale

Il Ftse100 parte con un -0,35%, il Dax un -0,17%, il Cac40 segna un +0,27% ed il nostro Ftse Mib quota 26.843,08 punti, +0,14% rispetto al dato precedente.

A Piazza Affari spicca il +0,61% di UniCredit che ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto sottostante di 1,1 miliardi, +60% rispetto a 12 mesi fa, ed annunciato di aver alzato da “oltre 3 miliardi” a 3,7 miliardi la guidance sull’ultima riga di conto economico 2021.

Il nuovo piano strategico, il primo dell’era Orcel, sarà presentato il prossimo 9 dicembre.

Bene, dopo i conti, anche Stellantis (+0,66%) che nel Q3 ha evidenziato ricavi in riduzione del 14% a 32,6 miliardi ed un calo delle consegne del 27%.

I numeri trimestrali hanno invece scatenato le vendite su Telecom Italia (-4,72%) e Saipem (-6,14%).

La prima ha rivisto al ribasso le guidance sui ricavi e sul margine operativo 2021 mentre la seconda nel terzo trimestre ha evidenziato un Ebitda adjusted negativo per 25 milioni.

In attesa del collocamento del nuovo Btp giugno 2032, del 5 anni e del Ccteu a 7 anni, lo spread Btp-Bund sale di oltre il 3% a 110 punti base.

Borse Asia: Tokyo chiude negativa

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, quota in rosso dello 0,49%, il China A50 ha segnato un -0,51% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato in calo di un quarto di punto percentuale.

Contrazione di un punto percentuale per Tokyo, dove il Nikkei ha chiuso a 28.820,09 (-0,96%).

Wall Street: Dow e S&P in rosso

La seduta di Wall Street si è chiusa con il Dow Jones che ha segnato un -0,74%, con lo S&P500 in calo dello 0,51% e con il Nasdaq che ha terminato sostanzialmente invariato (+0,02%).

Tra gli altri oggi presentano i conti Airbus, Amazon, Caterpillar, Mastercard, e Starbucks.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.