Coronavirus, Bill Gates: 3 soluzioni per fermare la pandemia

Bill Gates, in prima linea nella lotta al coronavirus con la sua fondazione, propone 3 soluzioni da attuare fin da subito per fermare i contagi.

Coronavirus, Bill Gates: 3 soluzioni per fermare la pandemia

Bill Gates, attraverso la sua Bill & Melinda Gates Foundation, propone 3 soluzioni per bloccare il diffondersi del coronavirus, che devono essere attuate da subito in tutti gli Stati Uniti.

Secondo il fondatore di Microsoft, l’America ha perso la sua occasione per anticipare e prevenire la diffusione del virus, ma i giochi ancora non si sono chiusi e questo è il momento di intervenire. Secondo Bill Gates le scelte che i leader prenderanno in questi giorni saranno di cruciale importanza e potranno determinare la riduzione dei contagi e far ripartire l’economia nel minor tempo possibile.

Già nel 2015 il magnate di Seattle aveva previsto una possibile pandemia, durante una conferenza TED, esortando tutti i leader mondiali a prepararsi allo stesso modo in cui ci si prepara ad una guerra, eseguendo test e simulazioni per trovare delle falle nel sistema. Sfortunatamente l’imprenditore non è stata preso in considerazione ed adesso iniziano a vedersi le conseguenze.

Bill Gates si è confrontato con diversi esperti del settore che quotidianamente collaborano con la sua fondazione, concordando con loro un modello da seguire composto da 3 step in grado di bloccare la diffusione del virus. Ecco quali sono.

1. Rafforzare l’isolamento dei cittadini

La quarantena è un prerequisito fondamentale per arrestare i nuovi contagi, circa la metà della popolazione mondiale si trova in isolamento, ma negli Stati Uniti vi sono ancora attività commerciali aperte, ristoranti che continuano a servire cibo e persone che frequentano le spiagge. In questo momento secondo Bill Gates non c’è niente di più sbagliato, ed è necessario che ogni cittadino faccia la sua parte limitando il più possibile i suoi spostamenti se non necessari.

2. Intensificare i test

Il Governo Federale deve mettere in campo tutte le sue armi e prevedere di effettuare quanti più test possibile in modo da avere un quadro epidemiologico quanto più chiaro e rilevare e isolare tutte le persone infette. Lo stato di New York sta fornendo un buon modello da seguire effettuando più di 20.000 tamponi ogni giorno. Inoltre dal Seattle Coronavirus Assessment Network arrivano anche dei test che possono essere autosomministrati senza bisogno di esporre il personale sanitario a possibili rischi di contagio. Data la poca disponibilità dei test, la somministrazione dei tamponi dovrebbe seguire una scala gerarchica al cui vertice vi sono le persone che ricoprono ruoli essenziali come il personale medico e sanitario, seguiti dai pazienti altamente sintomatici o più a rischio.

3. Approccio Data-Driven per trovare il vaccino

Infine, sviluppare un approccio Data-Driven per il progresso della ricerca volta all’identificazione di un vaccino o dei possibili trattamenti efficaci. La scienza sta lavorando ininterrottamente da settimane ma è importante che anche le altre istituzioni facciano la loro parte, in primo luogo non alimentando voci o creando panico e false speranze. Se tutti faranno la loro parte in circa 18 mesi sarà possibile sviluppare una cura definitiva.

Le iniziative di Bill Gates contro il coronavirus

Bill Gates è sempre stato in prima linea nella battaglia al coronavirus partecipando a diverse donazioni molto generose nei confronti di diverse associazioni e Stati. Già durante la fine di gennaio, quando il virus sembrava essere un problema solo della Cina, il magnate americano aveva donato al paese 5 milioni ed altrettanti all’Africa Centers for Disease Control and Prevention.

Inoltre insieme alla moglie Melinda ha avviato una sperimentazione autonoma a Seattle, una delle città americane più colpite dall’epidemia, per la creazione di kit da inviare a domicilio in grado di fornire una diagnosi in solamente due ore.

Argomenti:

Bill Gates Coronavirus

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories